Muri di Sardegna in tour

I membri dell’associazione culturale Asteras sono in procinto di rimettersi in viaggio per far conoscere più da vicino la prima guida sul muralismo e sulla Street art dell’Isola.

Uscito in libreria per Dario Flaccovio Editore ad agosto 2020, lo scorso anno Muri di Sardegna ha dovuto interrompere le presentazioni dal vivo a poco più di un mese dal lancio a causa della recrudescenza della pandemia.

Il gruppo di Asteras non si è certo scoraggiato e ha proseguito on line la sua attività di promozione del libro. Ma ora, terminato il lungo periodo di sospensione dovuto alle misure di contenimento del contagio da Covid19, le autrici e gli autori di Muri di Sardegna riprendono a percorrere l’Isola da sud a nord per incontrare le lettrici e i lettori nuovamente dal vivo e in sicurezza, e dialogare con loro attorno ai temi legati al multiforme fenomeno dell’arte urbana.

advertisement

 “Il tour di Muri di Sardegna parte il 1° luglio da Selargius, con un incontro patrocinato dal Comune e organizzato insieme all’Assessorato alle Politiche Culturali che – spiega la presidente di Asteras Ivana Salis, illustrando gli appuntamenti del prossimo mese – ci accoglierà nel Complesso monumentale di Casa Collu e della Chiesa di San Giuliano. Il 3 luglio saremo a Oristano ospiti della rassegna letteraria “Leggendo Ancora Insieme” curata dall’Associazione Culturale Heuristic in collaborazione con il Museo Diocesano Arborense. Il 16 luglio presenteremo il libro al MuA – Museo e Archivio di Sinnai, il 26 luglio alla Biblioteca Comunale di Carbonia, e il 30 luglio alla libreria Ubik di Olbia”. Muri di Sardegna farà poi tappa il 6 agosto a Escolca, l’8 agosto a Orroli, il 3 settembre a Sassari, l’11 settembre a Elmas.

Una nuova serie di incontri, da luglio a settembre, durante i quali si racconterà la genesi, lo sviluppo, il messaggio racchiuso nelle opere murali di 145 Comuni della Sardegna. Si parlerà dell’immenso patrimonio visuale che va dal muralismo alla Street art e al Writing, si approfondiranno gli aspetti della conservazione, del restauro e della legislazione in materia di arte urbana. Si rifletterà inoltre di valorizzazione e promozione di questo vasto ed eterogeneo patrimonio in continuo divenire.

***

Il progetto “Muri di Sardegna” è stato realizzato anche grazie al sostegno dei Comuni di San Nicolò d’Arcidano, Capoterra, San Sperate, Escolca e Silius, e col patrocinio dei Comuni di Guspini, di Nuoro e di Cagliari.

L’associazione culturale Asteras (Associazione Territorio e Arte in Sardegna) ha sede a Cagliari e opera in Sardegna nell’ambito dei beni culturali e delle arti visive. È composta da storici dell’arte e da fotografi che hanno un consolidato percorso lavorativo nel settore. Tra le sue principali attività, l’associazione promuove la divulgazione dei contenuti e delle forme dell’arte contemporanea sul territorio nazionale e internazionale.