Finale Rally Parco Geominerario della Sardegna

Vince Marino Gessa , navigato da Salvatore Pusceddu, su Skoda Fabia, portacolori della Sardegna Racing,  ha fin da subito imposto il proprio ritmo, dando filo da torcere a Maurizio Diomedi e Giuseppe Pirisinu (  campioni in carica da battere), secondo sul podio con la Skoda Fabia e i colori della MRC Sport. Terzo l’equipaggio formato da Dimitri Tomasso e Cristina Caldart su Skoda Fabia della MRC Sport, quarto l’instancabile Auro Siddi che, con Giovanni Rollo su Skoda Fabia  del Team automobilistico Phoenix ,  ha saputo tenere alta l’attenzione del pubblico per tutta la gara.

A seguire:

 5) Egisto Vanni e Marco Murrnca su Skoda Fabia della Porto Cervo Racing 6) Giuseppe Mannu e Massimiliano Frau su Renault Clio della Magliona Motorsport 7) Giancarlo Pusceddu e Paolo Cottu su Skoda Fabia 8) Francesco Farci e Maurizio Mocci su Peugeot 207 9) Giovanni Solinas e Andrea Zara  su Peugeot 106 del Team auto servicesport 10) Vito Tria e Gian Domenico Piccinnu su  Renault Clio.

advertisement

 Marino Gessa e Salvatore Pusceddu hanno conquistato anche l’ambito Trofeo Dune e Miniere, consegnato dal Presidente del Parco Geominerario On. Tarcisio Agus.

E’ stata una gara fantastica! Questo è il commento generale dopo la 3° edizione del Rally Parco Geominerario della Sardegna. Soddisfatti gli organizzatori, guidati da Mauro Nivola, presidente di Mediterranean Team .  Positivamente colpiti i rappresentanti delle istituzioni  locali , dal Comune di Arbus al comune di Guspini . L’assessore Regionale alla difesa dell’ambiente e protezione civile Gianni Lampis,  presente lungo il percorso, ha  sottolineato l’importanza di eventi sportivi di questo calibro  capaci di unire al concetto di sport, quello di difesa e tutela dell’ambiente:  “ E’ importante poter scrivere insieme un percorso di ripartenza, non solo per questo territorio “ ha dichiarato l’assessore Lampis ,“  Lo sport aiuta a far conoscere le nostre bellezze paesaggistiche. Un plauso va a tutti  gli artefici di questa operazione di rinascita” .  Percorsi  carichi di storia e bellezza, una ottima occasione per approfittare dello spettacolo sportivo e scoprire la cosiddetta archeologia mineraria.  Il Parco Geominerario,anche quest’anno ha accolto i bolidi di ultima generazione, così come le auto che hanno fatto la storia   non solo dei rally, ma delle famiglie italiane.

Il Rally Parco Geominerario della Sardegna è stato anche Rally Storico. La coppa del vincitore è andata alla Fiat 125  del Team Bassano condotta da Leopoldo Di Lauro e Giovanni Nuvoli.  Ritiro sulla ps 1 per Cambedda- Achenza su Fiat 128 e per Budroni –Pudda su Peugeot 205 entrambi  del Team Autoservice.

 Premiati Pietro Ruiu e Guido Canu che su Alfa Romeo 33 hanno affrontato in solitario la gara di regolarità .  Direttore di gara è stato Simone Zerbinati. Che dalla direzione ha seguito con scrupolo le nove speciali in programma.

 Per la prima volta , in Sardegna, il rally ha avuto anche la sua parte video in diretta . Grazie alla trasmissione in diretta dell prime due prove speciali curata dalla SL LIveStreaming  che ha trasmesso con il commento in diretta da studio. Durante  le dirette  è stato raccontato il mondo delle gare attraverso la voce  dei professionisti che le vivono . Le immagini sono disponibili sulle pagine social : @mediterranean team, @Arbus Promotors, @Racing Experience team e @Ogliastra Racing. Una trasmissione sperimentale, partita in sordina, che rappresenta il punto di svolta anche sotto il profilo della  comunicazione dei rally.

Le premiazioni e l’arrivo hanno chiuso il fine settimana che ha rappresentato per lo sport la concreta ripartenza  e per il territorio il segnale positivo del quale tutti  ( imprenditori e istituzioni ) avevano bisogno. Il protocollo  anti covid,non ha minimamente alterato la qualità della manifestazione, mettendo in risalato le tante professionalità che anche in questa occasione hanno formato uno staff coeso e preparato.   Mauro Nivola, grande esperto di percorsi e presidente della Mediterranean Team, ha  chiuso con il sorriso questa terza edizione della gara. Con la  preziosa collaborazione di Ogliastra Racing e Arbus Promotors e il con il supporto di uno staff collaudato negli anni,ha dato appuntamento alla prossima edizione,  estendendo  i ringraziamenti a tutti gli sponsor e a tutte le professionalità che a vario titolo hanno reso possibile questa ripartenza .