Pneumatici auto, i brand economici sorprendono nei test sugli estivi

test sugli estivi

Pneumatici auto, i brand economici sorprendono nei test sugli estivi

Nella nostra regione è scaduto anche il mese di tolleranza per gli automobilisti che montano pneumatici invernali, ed è quindi il momento per tutti di passare alle gomme estive: quest’anno, a sorprendere per prestazioni nei test comparativi sono quelle proposte da brand non di primo piano, che mostrano risultati superiori rispetto ai classici marchi premium.

È il momento degli pneumatici estivi

Come sappiamo, in Sardegna l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali – valido in particolare sulla strada statale 131 “Carlo Felice”, tra le province di Nuoro e Sassari – è scaduto lo scorso 15 marzo, e 30 giorni dopo è terminato anche il periodo di tolleranza per chi montava ancora le coperture pensate per il freddo. Pertanto, chi non ha ancora provveduto al cambio gomme stagionale deve affrettarsi, scegliendo un modello sviluppato appositamente per le condizioni climatiche di primavera ed estate.

Acquistare un nuovo treno di gomme non è difficile e la tecnologia arriva a supporto, grazie ad esempio alla possibilità di shopping online su siti come Euroimport Pneumatici, che per vastità di catalogo e affidabilità è sempre ai primi posti nel gradimento degli automobilisti. Ma proprio l’ampiezza della scelta può creare qualche imbarazzo, insieme ovviamente all’aspetto del budget a disposizione, che spesso spinge a considerare solo i modelli più economici.

advertisement

Gomme auto economiche, le più sorprendenti del 2021

Eppure, stando a ben 3 test comparativi pubblicati nelle ultime settimane, non è detto che il “nome” del marchio sia garanzia di ottime performance, e ci sono almeno tre modelli di pneumatici economici che denotano caratteristiche di assoluta efficienza. Ci riferiamo, nello specifico, alle gomme Kumho Ecsta HS51 (che hanno vinto il test sulle migliori gomme estive 2021 della rivista tedesca AutoBild), alle gomme Maxxis Premitra HP5 (vittoriose nella comparativa eseguita dalla rivista svedese Vi Bilägare) e agli pneumatici Nexen N’Fera Sport SU2, medaglia d’oro nel test GTÜ-ACE-ARBÖ.

I risultati dei test

Partiamo proprio con l’analisi dei giudizi dell’ultima comparativa citata, realizzata tra Germania e Austria dagli esperti degli enti Gesellschaft für Technische Überwachung (GTÜ), Autoclub Europa (ACE) e Auto-Motor und Radfahrerbund Österreichs (ARBÖ). Il confronto ha interessato nove modelli di gomme estive nella diffusa misura 225/45 R17, e incorona gli pneumatici del costruttore coreano come i migliori del 2021.

Oltre a un eccellente rapporto tra qualità e prezzo, le gomme Nexen N’Fera Sport SU2 rivelano buone prestazioni sul bagnato e sull’asciutto (con vittoria anche nella prova su asciutto) e risposte positive in termini di economicità e rispetto ambientale, valutati con l’analisi di resistenza al rotolamento e rumorosità.

Doppietta per i produttori coreani

È invece il modello Kumho Ectsa HS51 il test winner di AutoBild, che ha paragonato le prestazioni di ben 20 prodotti estivi nella misura 205/55 R16, assegnando il titolo alla soluzione coreana anche per merito della sua economicità. Tra le caratteristiche tecniche, il Kumho Ecsta HS51 offre una “buona prestazione nei test di guida”, una risposta precisa dello sterzo, ma anche un handling dinamico e brevi spazi di arresto nella frenata. Positive anche le risposte offerte per chilometraggio e consumo di carburante, che completano la sensazione di uno pneumatico “eccellente”, come da giudizio dei tester.

Un successo anche per Taiwan

Arriva invece dalla Svezia il terzo test con esito sorprendente: secondo gli esperti della rivista locale specializzata Vi Bilägare, infatti, le migliori gomme estive del 2021 sono le Maxxis Premitra HP5 del produttore taiwanese Cheng Shin Rubber, che hanno ottenuto giudizi più alti rispetto a competitor di prima fascia quali Goodyear o Continental.

Tra i pregi dello pneumatico vengono segnalati innanzitutto il miglior rapporto qualità-prezzo del lotto, ma anche la stabilità e la risposta dello sterzo su strada asciutta e le positive prestazioni sul bagnato, con un livello di aderenza che rimane alto e una facilità nel gestire la guidabilità, oltre che una ottima risposta contro l’aquaplaning.