Reenvision: challenge per la Giornata Mondiale del Riciclo

REENVISION

Reenvision: la challenge di different, Next Tech e Red Bull Basement per la Giornata Mondiale del Riciclo.

Il 18 Marzo 2021 è stata lanciata la challenge, organizzata da Red Bull Basement e da Next Tech, appartenete al network different, dal nome “Reenvision”. Reenvision è stata lanciata durante la giornata mondiale del riciclo, il 18 Marzo 2021, con lo scopo di individuare soluzioni innovative e di alto impatto sociale per il riciclo di prodotti in disuso. L’evento Reenvision vuole lanciare la sfida agli studenti universitari delle città di Torino, Milano, Roma e Bari per trovare soluzioni innovative e di forte impatto sociale.

Il progetto Next Tech, parallelamente al progetto different, nasce come progetto di divulgazione tecnologica e hi-tech ma la consapevolezza scientifica non può prescindere dall’impegno e dal supporto alle giovani realtà innovative fulcro della società del futuro.

Il mondo in cui viviamo ha bisogno del loro ingegno, della loro creatività e delle loro grandi idee ora, per garantire fin da oggi resilienza, competitività, ripresa economica e un domani migliore, scrivendo un nuovo modello di sviluppo sociale incentrato sulla sostenibilità e sulla convergenza tra tecnologia e relazioni umane.

advertisement

La challenge

Potranno partecipare alla challenge gruppi formali o informali o anche singole persone che dovranno ideare, pianificare ed esporre il proprio progetto innovativo per dar vita a nuovi prodotti a partire da oggetti non funzionanti o inutilizzati. Red Bull Basement fornirà ad ogni team un kit di prodotti da riutilizzare, che comprende:

  • 2 supporti per frigo. Materiale: acciaio. Dimensioni: lunghezza 420 mm, larghezza 420 mm, altezza 990 mm;

  • 3 supporti di design. Materiale: alluminio;

  • 1 frigorifero lattina. Dimensioni: lunghezza 511 mm, larghezza 440 mm, altezza 1139 mm;

  • 1 contenitore frigo. Materiale: compensato laminato e alluminio;

  • 1 frigorifero. Dimensioni: lunghezza 397 mm, larghezza 413 mm, altezza 584,8 mm.

I team potranno sfruttare questo kit per ideare il loro progetto utilizzando qualsiasi altro materiale come legno, ferro ecc…

Dopo la fase di selezioni diversi mentor tra i quali: Rulof Fai da te (Torino), Makers Hub (Milano), Fab Factory (Roma), FabLab Poliba (Bari) supporteranno i vari team nella fase finale di realizzazione delle loro idee.

Al termine della competizione i progetti realizzati verranno donati alle Università o associazioni locali e il miglior team di ogni città riceverà un premio messo in palio da Red Bull Basement.

Come partecipare alla challenge?

L’evento Reenvision è rivolto a qualsiasi studente universitario che voglia mettersi in gioco e provare a ideare, progettare e dare nuova vita a prodotti in disuso.

Per candidare la propria idea all’evento Reenvision è necessario seguire i seguenti passaggi:

  1. Iscriversi sul sito: https://www.thedifferentgroup.com/iscriviti

  1. Realizzare un breve video, un post o un carosello del progetto con annesso approfondimento esplicativo e pubblicalo su Instagram o Facebook.

  1. Taggare su Instagram le nostre pagine Next Tech (@next_tech_) e different (@different_group) e su Facebook Next Tech (https://www.facebook.com/nexttechofficial) e different (https://www.facebook.com/differentofficialpage)

  1. Inserire nel post l’hashtag #reenvisionchallenge

Attenzione: chi non inserirà tag e # non verrà preso in considerazione per la challenge.

Al termine del periodo di candidatura il team esperto composto da mentor, ossia un team di esperti del settore, appartenenti alle città coinvolte valuterà il riscontro social che ha avuto l’idea, la fattibilità e l’utilità sociale del progetto. I team selezionati per le città di Torino, Milano, Roma e Bari verranno comunicati sui canali social di Next Tech e different e verranno affiancati da un mentor che supporterà la realizzazione del progetto.

Per la realizzazione del progetto il gruppo riceverà una serie di prodotti, selezionati da Red Bull e different, con l’obiettivo di dar loro nuova vita.

Programma della challenge

1. Caricamento della propria idea sui canali social nel periodo dal 18 Marzo al 18 Aprile 2021;

2. Dal 18 Aprile al 25 Aprile la giuria di esperti voterà le idee più innovative per ogni città coinvolta;

3. Il 27 Aprile verranno comunicati sui canali Next Tech e different i progetti finalisti che verranno accompagnati dai loro mentor nelle città di Torino, Milano, Roma e Bari in un percorso di accompagnamento di 2 settimane dove potranno realizzare la propria idea

4. Alla fine delle 2 settimane, il team delle diverse città coinvolte (Torino, Milano, Roma e Bari) che riuscirà a realizzare la miglior idea vincerà un premio messo in palio da Red Bull e i progetti realizzati da tutti i team verranno donati alle Università o associazioni locali.

La manifestazione si terrà nel rispetto delle normative sanitarie e delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2. Per l’emergenza dovuta alla COVID-19 i team partecipanti potranno essere composti da non più di 4 persone.

Chi saranno i Mentor e i partner della challenge?

  • Red Bull Basement è una call for ideas per studenti universitari di tutto il mondo. Ogni anno, da settembre, connette ed ispira universitari innovatori, sfidandoli a cambiare lo status quo per un domani migliore, da studente a studente;

  • Rulof Fai da Te (Torino) Youtuber e Maker. Da 13 anni cerca di sensibilizzare il suo pubblico sul riuso degli oggetti e sull’importanza di non buttare via gli elettrodomestici;

  • Makers Hub (Milano) Laboratorio creativo artigiano, dove si progetta, si costruisce e si impara. Qui le tecnologie analogiche e digitali favoriscono lo sviluppo di progetti innovativi e la costruzione di prodotti personalizzati;

  • Fab Factory (Roma) Start-up del design e della Fabbricazione Digitale. Facilita la connessione con il “processo di progettazione del fab lab” con l’industria, sviluppando soluzioni per designer, artigiani e imprenditori per migliorare i loro progetti;

  • FabLab Poliba (Bari) è legato ad una rete internazionale di laboratori i quali condividono la filosofia Maker e sottoscrivono la “Fab Charter”. È co-gestito dal Politecnico di Bari e dal Comune di Bitonto. Il FabLab Poliba è un cantiere ispirato al Do It Youself che rappresenta una comunità aperta e inclusiva per artigiani, professionisti, imprese, ricercatori, studenti; una scuola dove apprendere la filosofia della fabbricazione digitale; un’officina dove trasformare le idee in prototipi e prodotti; una biblioteca tecnologica che promuove la condivisione della conoscenza e l’alfabetizzazione digitale; un luogo di formazione tecnico-scientifica dove sviluppare progetti innovativi.