Plus Ogliastra: attivazione Puc sul Reddito di cittadinanza

Plus Ogliastra: attivazione Puc sul Reddito di cittadinanza

Plus Ogliastra, al via le manifestazioni di interesse per l’attivazione dei Puc nell’ambito del Reddito di Cittadinanza.

I Progetti utili alla collettività(Puc) devono essere attivati in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni.

Tortolì, 12 marzo 2021 – Il Plus Ogliastra, di cui il Comune di Tortolì è ente capofila, ha pubblicato l’avviso di manifestazione di interesse per l’attivazione di Progetti Utili alla collettività (PUC) nell’ambito del Reddito di cittadinanza presso tutti i Comuni ricadenti nel distretto ogliastrino: Arzana, Bari Sardo, Baunei, Cardedu, Elini, Gairo, Girasole, Ilbono, Jerzu, Lanusei, Loceri, Lotzorai, Osini, Perdasdefogu, Seui, Talana, Tertenia, Triei, Ulassai, Urzulei, Ussassai, Villagrande Strisaili.

Nell’ambito dei Patti per il lavoro e/o per l’inclusione sociale, i beneficiari Rdc sono tenuti a svolgere Progetti Utili alla collettività (PUC) nel Comune di residenza per almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16.

advertisement

I PUC rappresentano un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività:

i progetti, infatti, saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune.

Possono presentare manifestazione di interesse all’attuazione di uno o più Progetti utili alla collettività presso uno o più Comuni del Plus:

1- gli Enti di terzo Settore, come definiti dall’articolo 4, comma 1, del D. Lgs. 117/2017 (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, incluse le cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni, riconosciute o non riconosciute, fondazioni e altri enti di carattere privato diversi dalle società, costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi).

2- Gli Enti pubblici. 

La Manifestazione di interesse dovrà essere presentata a mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pec.comuneditortoli.it, in prima istanza, entro il giorno lunedì 29 marzo alle ore 14.00.

I Progetti dovranno avere una durata pari a 18 mesi, eventualmente rinnovabili, dovranno prevedere la partecipazione contemporanea di almeno 3 beneficiari di RdC tenuti agli obblighi di partecipazione ai Progetti utili alla collettività. All’interno del progetto proposto, i beneficiari saranno coinvolti per un periodo pari a 12 mesi, per 12 ore settimanali.

Tutti i dettagli nell’avviso pubblico sul sito istituzionale a questo link .