Sassari, due fratelli “beccati” con 3 chili di marijuana: arrestati

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Sezione operativa del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Sassari, hanno arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, B.P., classe ’88, e B.G., classe ’90, due fratelli sassaresi.

I due giovani erano già monitorati dai Carabinieri di Sassari nel corso dei servizi quotidiani svolti anche da personale in borghese in centro storico. Pertanto, quando i militari hanno individuato proprio in uno dei vicoli del centro B.P., lo hanno fermato, procedendo a una perquisizione personale, estesa successivamente all’abitazione condivisa col fratello B.G.

All’interno della casa venivano rinvenute varie buste e involucri contenenti complessivamente poco più di 3 kg di marijuana, oltre a un bilancino elettronico di precisione.

advertisement

I due fratelli venivano quindi arrestati e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, associati alla casa circondariale di Sassari-Bancali.

L’attività della compagnia carabinieri di sassari concretizza una risposta istituzionale alle istanze dei residenti del centro storico, che spesso hanno lamentato la presenza di spacciatori nel quartiere.

Ittireddu (SS): sanzioni per il mancato rispetto della normativa anticovid-19

Ieri, i carabinieri della stazione di Ittireddu, dopo alcuni accertamenti, hanno sanzionato per la violazione dell’attuale normativa anticovid-19 un uomo, abitante a Burgos, che il giorno precedente era stato controllato alla guida della propria auto nel centro di Ittireddu.

È stato, infatti, accertato che lo stesso, nell’occasione, non abbia rispettato il divieto di spostamento in comune diverso da quello di residenza e/o domicilio.

Tula (SS): vende falsa polizza assicurativa, denunciato

Ieri, i carabinieri della stazione di tula, al termine degli accertamenti successivi dalla denuncia di una cittadina di quel comune, hanno denunciato in stato di libertà G.P. – uomo di 40 anni, abitante a Melito di Napoli (NA), già noto alle ff.oo – poiché, dopo aver ricevuto il versamento di 660 euro per il pagamento del premio assicurativo r.c.a. per l’auto della querelante, le ha rilasciato un certificato di assicurazione risultato essere falso.

La Maddalena (SS): in auto con 3 fucili da sub e un “nunchaku”, denunciato

Ieri, a La Maddalena (SS), i Carabinieri della locale stazione, durante un servizio perlustrativo, hanno deferito in stato libertà all’autorità giudiziaria E.C. – operaio maddalenino di 24 anni, già noto alle ff.oo. – in quanto, all’esito di una perquisizione della sua auto, è stato trovato in possesso di tre fucili da sub, di cui due con arpione e fiocina già armati e uno con asta senza punta priva di elastico, e un’arma bianca tipo “nunchaku”, quest’ultima custodita all’interno del cruscotto dell’auto. Gli oggetti rinvenuti sono stati sequestrati.