Dico no alla droga

“Dico NO alla Droga” intensifica la prevenzione

Non accenna a diminuire l’attività degli spacciatori impegnati a rifornire di ogni tipo di droga i loro “clienti” su tutto il territorio regionale. Dai più piccoli borghi alle grandi città. il problema droga ha pervaso la società coinvolgendo famiglie e comunità intere. Chi pensava che la pandemia e le difficoltà di movimento avrebbero creato problemi ai criminali dediti allo spaccio e a tutto ciò che lo circonda ha sbagliato analisi. Come sempre, la criminalità si adegua alla situazione e inventa di tutto per far crescere il proprio business creando nuove tecniche per non far mancare la “merce” sul mercato.

All’impegno delle forze dell’ordine sempre in prima linea con azioni di repressione, si unisce l’azione dei volontari di Mondo Libero dalla Droga da oltre 20 anni dediti alla prevenzione, ispirati dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard:“Un’oncia di prevenzione vale una tonnellata di cura” e convinti che l’unico modo per sconfiggere gli spacciatori sia quello di sottrargli i clienti prima che caschino nella loro trappola mortale.

Le iniziative online

Nascono con questo scopo le due conferenze online che i volontari della Fondazione terranno nelle giornate di venerdì 18 e lunedì 21 agli studenti dell’Istituto Nautico “Buccari” di Cagliari, coinvolgendo circa un centinaio di alunni delle seconde classi, conferenze che seguono quella tenuta nella giornata di venerdì 11 dicembre ai ragazzi delle prime classi.

advertisement

Le dichiarazioni

“Bisogna portare la verità sulla droga ai ragazzi prima che gli spacciatori arrivino con le loro bugie – ha dichiarato Oreste Depaoli, presidente nazionale della Fondazione e relatore della conferenza –; le scuole sono la fucina dove si formano i nostri giovani ed è lì che devono ricevere le corrette informazioni. È nostro dovere dire la verità, poi saranno loro a decidere liberamente della propria vita. Il progetto delle conferenze online nelle scuole – continua – è un programma a carattere nazionale che, pur tra mille difficoltà a causa della pandemia e della didattica a distanza, sta coinvolgendo migliaia di ragazzi e decine di docenti, sempre sensibili ai problemi dei loro alunni”.

Oltre che nelle scuole, la prevenzione continua anche nelle strade di Cagliari, Olbia e Nuoro, dove i volontari contattano direttamente i giovani, confrontandosi con loro e illuminandoli sui veri pericoli della droga e nei negozi, coinvolgendo centinaia di commercianti sempre disponibili a sposare il messaggio di vivere liberi dalla droga.

Info: www.mondoliberodalladroga.it – www.cagliariliberadalladroga.com

dico no alla droga