Karel Music Expo al via domani a Cagliari

Al via domani (giovedì 10) a Cagliari la quattordicesima edizione del Karel Music Expo, il festival delle culture resistenti ideato e organizzato dalla cooperativa Vox Day

Al via domani (giovedì 10) a Cagliari la quattordicesima edizione del Karel Music Expo, il festival delle culture resistenti ideato e organizzato dalla cooperativa Vox Day, in programma fino a sabato 12:

tre lunghe serate di musica, ma anche incontri, reading, performance, e altro ancora, con una novità per quella inaugurale, che dagli spazi del Lazzaretto, il centro culturale nel quartiere di Sant’Elia, si trasferisce al coperto nella sala T1 del T Hotel, in via dei Giudicati: una scelta dettata dalle avverse previsioni meteo per la giornata di domani (giovedì 10).

Il cambio di sede non incide troppo sul palinsesto della serata d’apertura, che resta in gran parte confermato: unica assenza, rispetto ai programmi già annunciati, la performance di Paola Corrias e Stefano Marcia “Messaggi e Traduzioni da un isolamento Imperfetto”, che era prevista in chiusura di serata, e che verrà recuperata sabato sera al Lazzaretto.

Si comincia, dunque, alle 20 con un incontro a ingresso gratuito, in cui l’eclettica Nicoz Balboa, blogger, fumettista, illustratrice, tatuatrice romana, ma da tempo trapiantata in Francia, dialoga con Giacomo Pisano, comunicatore pubblico e social media content manager, sulla sua ultima opera pubblicata da Oblomov Edizioni, “Play with fire”:

la sua autobiografia erotica nell’accezione più ampia, un diario grafico che va dall’infanzia alla scoperta della propria omosessualità, fino alla rottura delle convenzioni e al coming out.

I temi della provocazione e della sessualità riemergono ripetutamente nei lavori di Nicoz Balboa, perché la sua opera è saldamente radicata nella tradizione del discorso lgbtq e femminista.

La musica entra in scena alle 21.15 con il folk acustico di The Sleeping Tree, progetto solista del friulano Giulio Frausin (chitarra e voce), musicista che quando non calca i palchi dei festival reggae come bassista del gruppo Mellow Mood, si dedica al suo alter-ego cantautorale, una dimensione più intima, semplice e diretta, fatta di canzoni nude e vulnerabili, che hanno nella loro semplicità ed emotività un sorprendente punto di forza.

A seguire, libertà e avventura nella prima puntata di “Diario di una Bicicletta”: con la partecipazione di Silvia Cauli, del sito centotreuno.com, Francesco Accardo racconta il suo viaggio in Italia a pedali;

con uno zaino in spalla e lo stretto necessario, il direttore della Fondazione Siotto di Cagliari ha attraversato con la sua bicicletta il Bel Paese in quaranta giorni, da Palermo fino alla Valle Aurina, in Alto Adige, e ritorno, battendo oltre duemila chilometri di strada.

Come The Sleeping Tree, arrivano dal nord della Penisola anche i protagonisti dell’ultimo, attesissimo appuntamento musicale della serata inaugurale: i Guano Padano di Alessandro “Asso” Stefana alla chitarra, Danilo Gallo al basso e Zeno de Rossi alla batteria.

Forte di collaborazioni con personaggi come Mike Patton, Calexico e Bill Frisell, il power trio presenta “The movie soundtracks concert”, un nuovo spettacolo che omaggia, rivisitandole, le musiche di alcuni grandi pellicole della storia del cinema, dalle colonne sonore per western di Ennio Morricone a quelle dei film di Tarantino, passando per le composizioni di Nino Rota e Bob Dylan.

Per l’ingresso alla serata di domani (giovedì 10) restano validi i biglietti e gli abbonamenti già acquistati. I possessori del biglietto con degustazione verranno rimborsati della quota relativa alla degustazione.

Karel Music Expo al via domani