Deidda
Salvatore-Deidda-

“Trovo paradossale che se arriva un algerino o tunisino, in maniera clandestina, gli venga garantito non solo il trasporto gratuito fino al centro di Monastir ma anche il tampone e se negativo lasciato a piede libero, mentre se arriva una comitiva di 10 turisti americani con minori, alcuni di origine sarda, provenienti dal Colorado, su un aereo privato, per passare una vacanza di 14 giorni in Sardegna, vengano bloccati in aeroporto come ‘delinquenti’ e rimandati indietro per paura del contagio. Presenterò immediatamente un’interrogazione al Governo, perché trovo veramente ingiusta questa disparità di trattamento e pienamente a danno del turismo italiano.

Inoltre ci tengo a specificare che l’ordinanza di blocco, annunciata dal Ministro Speranza – che stranamente prevede libero accesso dall’Algeria dove il virus dilaga -, non è visibile da alcuna parte, quindi ci chiediamo come i turisti americani potessero essere informati di ciò o pretendono che anche loro seguano i canali social?”.

Lo dichiara Salvatore Deidda, Deputato di Fratelli d’Italia.