“Spesso buono oltre” la data di scadenza contro lo spreco alimentare. Lidl introduce la dicitura sull’etichetta che accompagnerà quella “Da consumare preferibilmente entro”

Con l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare, Lidl ha deciso di stampare su alcuni prodotti di marca propria la dicitura “Da consumarsi preferibilmente entro “. Figurerà sotto la data che indica il termine minimo di conservazione, ovvero quella riportata come “Da consumarsi preferibilmente entro”. L’obiettivo è ridurre lo spreco alimentare.  In una nota, Lidl consiglia ai propri clienti di verificare se i prodotti siano ancora consumabili dopo la data minima di conservazione. La regola è: “osservare, annusare, assaggiare, gustare”. Con questa iniziativa, Lidl risponde all’appello di Too Good To Go, un movimento impegnato contro gli sprechi di cibo fondato nel 2016 in Danimarca. “«Una parte dello spreco alimentare è determinata dalle date di scadenza», afferma Larissa Gerhard di Too Good To Go, movimento impegnato contro gli sprechi di cibo con cui Lidl collabora. «Molti consumatori non conoscono la differenza tra i termini “Da consumare entro” e “Da consumare preferibilmente entro”. Alimenti tipicamente indicati con “Da consumare preferibilmente entro” e quindi mangiabili anche dopo la data riportata, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” sono, per esempio, i preparati di carne a lunga conservazione interi e affettati (salame, prosciutto crudo, ecc.), burro, yogurt, quark, formaggio grattugiato, uova, succhi di frutta, lievito, paste per dolci.