Elezioni regionali. In Calabria 19 consiglieri al centrodestra, 11 al centrosinistra

5 Forza italia, 2 Santelli presidente, 2 Cdl, 4 Lega, 4 fdi, 2 Udc – 11 i seggi assegnati alla coalizione di centrosinistra. 5 al Partito democratico, 2 alla lista democratici progressisti, tre seggi andranno alla lista ‘Io resto in Calabria’, 1 seggio a Pippo Callippo. 

LAMEZIA TERME – La nuova governatrice della Calabria Jole Santelli avrà a suo supporto 19 consiglieri regionali di centrodestra. La ripartizione dei seggi del nuovo Consiglio regionale della Calabria assegna a Forza Italia 5 consiglieri (1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 2 Cosenza, 2 Reggio Calabria); alla lista Santelli presidente andranno due consiglieri (1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Cosenza); alla Casa delle libertà due consiglieri (1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Reggio Calabria); alla Lega andranno 4 seggi (2 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Cosenza, 1 Reggio Calabria); anche a Fratelli d’Italia andranno quattro seggi (1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Cosenza, 2 Reggio Calabria); all’Udc sono stati assegnati due consiglieri (1 Cosenza, 1 Reggio Calabria).

LEGGI ANCHE

Chi è Jole Santelli: la prima donna presidente della Calabria dal 1970

VIDEO | Regionali, in Calabria Santelli festeggia con tarantella e Alan Sorrenti

Regionali, Berlusconi con Santelli: “In 26 anni non me l’ha mai data”

Sono 11 i seggi assegnati alla coalizione di centrosinistra che sosteneva la candidatura a presidente dell’imprenditore Pippo CallipoCinque consiglieri sono stati assegnati al Partito democratico (2 Catanzaro/Vivo/Crotone, 2 Cosenza, 1 Reggio Calabria); due alla lista Democratici progressisti (1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Cosenza); tre seggi andranno alla lista ‘Io resto in Calabria’ (1 Cosenza, 1 Catanzaro/Vibo/Crotone, 1 Reggio Calabria). Un seggio da consigliere è stato assegnato anche a Pippo Callipo, in quanto secondo migliore candidato a presidente non eletto.

SANTELLI: “BUROCRAZIA? I MANDARINI VANNO A CASA”

“I ‘mandarini’ andranno a casa, non esisteranno più blocchi di potere nella macchina burocratica della Regione”. Così la nuova governatrice della Calabria Jole Santelli rispondendo sulla riorganizzazione amministrativa della Regione. “So perfettamente – ha aggiunto – che abbiamo molti bravi funzionari. Tutti lavoreranno ma chi sbaglia andrà a casa. Non è una minaccia, ma una promessa”.

Fonte: Agenzia Dire – www.dire.it