Selegas: il 28 novembre al via la “Rassegna per non rassegnati”

L'Associazione Terra Promessa presenta: "Rassegna per non rassegnati", ciclo di proiezioni sul tema della sostenibilità e corsi sull'analisi e la comprensione del linguaggio cinematografico per studenti e docenti.

Più informazioni su

Il progetto “Rassegna per non rassegnati” è finalizzato a sensibilizzare gli studenti e i docenti sulle tematiche della sostenibilità ambientale e a promuovere la conoscenza del linguaggio cinematografico e la sua decodifica.

Proiezioni di film sulla sostenibilità, incontri con i registi e corsi base finalizzati alla trasmissione di strumenti teorici per l’analisi e la comprensione del linguaggio cinematografico.

In ogni scuola verrà svolto un corso base condotto da un esperto nel linguaggio cinematografico, di seguito verranno proiettati dei film che saranno discussi e analizzati sia dal punto di vista dei contenuti, sia del linguaggio cinematografico usato, sia della tematica ambientale. Alle proiezioni sarà inoltre presente uno dei registi dei film proiettati.

“Rassegna per non rassegnati” si muove su due binari paralleli: il primo riguarda l’educazione all’immagine e il potenziamento delle competenze nel linguaggio audiovisivo da parte sia di insegnanti sia di studenti delle scuole, attraverso la promozione del cinema e dell’audiovisivo quali fondamentali mezzi di espressione artistica, di formazione culturale e di comunicazione sociale.

Il secondo riguarda la sensibilizzazione sui temi della sostenibilità, la cui importanza è sempre più rilevante. Lo sviluppo sostenibile riguarda, in modo interconnesso, l’ambito ambientale, quello economico e quello sociale.

Il progetto contribuisce a introdurre nella scuola l’attività di educazione e sensibilizzazione dei giovani alla cultura audiovisiva e sviluppa l’acquisizione di competenze riguardo all’uso dei linguaggi audiovisivi.

Inoltre contribuisce ad approfondire la tematica della sostenibilità: l’inquinamento ambientale è uno dei problemi maggiormente sentiti del nostro tempo, non solo dalle istituzioni, ma anche dai singoli cittadini, che oramai sono abituati a prendere in considerazione le implicazioni derivanti dallo sfruttamento e dall’utilizzo erroneo delle risorse ambientali.

Risulta evidente che esiste una connessione tra istruzione e ricchezza di un territorio ed è perciò importante puntare su una crescita culturale che parta dalla scuola e che poi si propaghi agli altri tessuti della società.

In questo senso il progetto mira non solo a coinvolgere un numeroso gruppo di studenti dei diversi ordini di scuola, ma si propone come obiettivo la valorizzazione di alcuni luoghi che possano essere di stimolo per un’azione culturale diffusa nel territorio e che offra nuove occasioni culturali non solo per le giovani generazioni ma per tutta la popolazione.

“Rassegna per non rassegnati” è realizzato grazie al finanziamento del Mibac Bando Mibac Cinema per la scuola, buone pratiche, rassegne e Festival.

Rassegna per non rassegnati

Più informazioni su