Alghero: il 6 novembre, è approdato “El Cicle Gaudí” con il documentario Petitet

Mercoledì 6 novembre, “El Cicle Gaudí”, che promuove il cinema catalano in oltre 50 sale di tutti i territori del dominio linguistico, è approdato ad Alghero con il documentario Petitet.

Più informazioni su

Alla presenza del regista Carles Bosch e di tre dei musicisti protagonisti del film, il pubblico del Cinema Miramare ha assistito commosso alla storia di Petitet, percussionista gitano che sogna di portare la rumba catalana al Teatre Liceu di Barcellona. Una performance itinerante nei vicoli del centro storico di Alghero ha anticipato la proiezione.

PetitetPetitetPetitet

Diverse attività collaterali hanno accompagnato la visita dei “rumberos” Jack Chakataga, Yumitus del Pichón e Raúl Pérez, come la Jam Session a “Lo Teatrí” martedì 5 novembre, che ha visto la collaborazione dell’artista algherese Paolo Zuddas e due laboratori di rumba catalana nelle scuole dell’Istituto Comprensivo n.2, diretto dalla Dott.ssa Angela Cherveddu.

Nel corso della mattinata del 6 novembre, i docenti Franco Cano del plesso “Maria Immacolata” e Mariano Melis di quello “Maria Carta” in via Malta, hanno organizzato un incontro con gli ospiti tra musica, lingua catalana e cultura gitana, al quale le classi hanno partecipato con grande entusiasmo.

PetitetPetitetPetitet

El Cicle Gaudì a l’Alguer è un progetto che nasce dalla collaboraizone tra l’Acadèmia del Cinema Català, la Società Umanitaria di Alghero, la Delegació del Govern de la Generalitat de Catalunya, la Plataforma per la Llengua e il Comune di Alghero.

Il programma continuerà fino a febbraio 2020 con 3 appuntamenti al Cinema Miramare, sempre alle ore 19:00: Les distàncies di Elena Trapé (4 dicembre), Jean-François i el sentit de la vida di Sergi Portabella (15 gennaio) e La vida sense la Sara Amat, dell’attrice Laura Jou (5 febbraio).

Più informazioni su