Radoff: la startup sarda pluripremiata sbarca su CrowdFundMe

Una startup sarda sbarca su CrowdFundMe, il primo portale di equity crowdfunding quotato alla Borsa italiana.

Si tratta di Radoff, azienda innovativa con sede a Bologna e Calangianus (Sassari) che, combinando tecnologia hardware e software, ha dato vita al primo e unico dispositivo che contemporaneamente monitora e avvia un’azione di bonifica contro il gas Radon.

Cosa è il Radon?

Il radon, noto anche come il “nemico invisibile”, è la seconda causa di tumore al polmone – con oltre 3.000 decessi all’anno solo in Italia – secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta di un gas incolore e inodore presente ovunque nel suolo e in alcuni materiali edilizi. Solamente nel nostro Paese sono almeno 18 milioni le abitazioni potenzialmente a rischio Radon.

Difendere la salute dei cittadini in casa e nei luoghi di lavoro, migliorando la qualità dell’aria e della vita: questa la “mission” sociale che ha portato Radoff a presentare il proprio progetto su CrowdFundMe, un portale che sostiene imprenditori e investitori con tutti gli strumenti e le garanzie necessarie per il buon esito del progetto.

Nei prossimi giorni la campagna di Radoff sarà ufficialmente operativa e, gli investitori che vorranno supportare l’iniziativa, potranno portare il loro contributo alla lotta al gas Radon. Da quando è stato inaugurato, CrowdFundMe ha già raccolto oltre 20 milioni di euro di investimenti, con 60 progetti di successo e partner nazionali ed internazionali.

Radoff è una startup pluripremiata!

Nei mesi scorsi Radoff ha vinto il progetto R2I (Research to Innovation), nato per dare supporto alle iniziative di trasferimento tecnologico nel nostro Paese, promuovendo lo sviluppo di servizi e prodotti innovativi, a cominciare dalle tecnologie di frontiera nell’ambito della ricerca sulla fisica delle particelle.

Un’opportunità che consentirà al team di Radoff di usufruire delle tecnologie all’avanguardia messe a disposizione dal prestigioso CERN di Ginevra e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, per portare avanti la battaglia e la ricerca di soluzioni contro il gas Radon, mentre è di pochi giorni fa la notizia della vincita dell’Iren Startup Award per Radoff, importante concorso per premiare le migliori aziende innovative europee, in Clean Tech, creato da Iren SPA con il supporto dell’Innovation Center di Intesa San Paolo.

Dietro Radoff c’è la mente di Domenico Cassitta, Ceo & Founder della società, originario di Tempio Pausania (in provincia di Sassari) che negli ultimi anni ha costituito un team multidisciplinare di ingegneri, ricercatori, geologi e informatici, per dare vita a dispostivi di ultima generazione capaci di avere un impatto positivo sulla sicurezza e la salute delle persone.

La mission di Radoff – spiega Cassitta – ha una forte valenza sociale ed etica. Il Radon, gas incolore e inodore che si forma nella sequenza di disintegrazione dell’uranio ed è presente su tutta la superficie terrestre, purtroppo è capace di penetrare e di depositarsi nel nostro tessuto polmonare, con gravi conseguenze per la salute.

radoff