Porto Torres: concluso il progetto “Adulti in movimento”

Esercizi all'aria aperta nel Parco Chico Mendes, incontri con nutrizionisti e fisioterapisti e lezioni per migliorare la condizione fisica.

Sono alcune delle attività dedicate alla terza età che si sono svolte a settembre, inserite all’interno del progetto “Adulti in movimento” promosso dall’associazione XLC e sostenute attraverso un bando pubblico, promosso dall’Assessorato alle Politiche sociali.

Nei giorni scorsi, sono stati consegnati gli attestati ai venti cittadini che hanno partecipato al ciclo di lezioni durato circa cinquanta giorni.

Si è concluso un altro progetto che, attraverso il bando pubblico della scorsa estate, ci ha consentito, grazie alle associazioni, di portare avanti iniziative dedicate non solo ai giovani, ma anche ai più grandi. Quella di “Adulti in movimento” è stata una bella esperienza – sottolinea l’Assessora alle Politiche sociali, Rosella Nuvoli – che ha permesso a diversi concittadini di stare a contatto con una equipe di professionisti nel campo della preparazione atletica e della nutrizione. Gli utenti ci hanno detto di aver trovato utili sia le informazioni sull’alimentazione, sia l’insegnamento delle modalità corrette, e senza rischi, per eseguire le faccende di casa.

Comunità educante - Rosella Nuvoli

Il progetto promosso dalla nostra associazione sportiva aveva diversi obiettivi – aggiunge Mauro Saiglia, presidente dell’associazione XLC – e li abbiamo raggiunti svolgendo attività sia outdoor, con camminate ed esercizi a corpo libero nel Parco Chico Mendes, sia indoor, soprattutto con informazioni sull’alimentazione per la gestione delle principali patologie nella terza età e con lezioni pratiche per migliorare la postura, anche nella quotidianità.

Il progetto: “Adultiin movimento”

La fascia d’età interessata era quella oltre i sessant’anni. I partecipanti hanno utilizzato attrezzature in dotazione all’associazione sportiva, per svolgere attività di ginnastica posturale, finalizzata al fitness e al benessere psicofisico. Gli esercizi miravano a migliorare il tono muscolare e a potenziare il sistema cardiocircolatorio, a svolgere bene le faccende domestiche, ad esempio stirare, lavare, raccogliere le cose da terra e stare al pc utilizzando correttamente il corpo.

È stata esaminata l’importanza del bilanciamento dei pasti, dei quantitativi di carboidrati, proteine e grassi da assumere e quali nutrienti sono indispensabili per il benessere delle ossa. A seguire i partecipanti c’era una squadra di quattro persone: due istruttori di fitness certificati dal Coni, una biologa nutrizionista e un fisioterapista.