Onda di luce: il 15 ottobre a Cagliari, uno spettacolo per sensibilizzare e far riflettere

Il Polo Museale della Sardegna partecipa a questa iniziativa e illuminerà due sculture di Mont’e Prama presenti al Museo archeologico nazionale di Cagliari, il portale d’accesso della Cittadella dei Musei a Cagliari, in piazza Arsenale, e le terme centrali dell’Area archeologica di Turris Libisonis in via Ponte Roman 99, a Porto Torres (SS).

In ogni città, nella notte tra il 15 e il 16 ottobre, dalle 19:00 alle 20:00, verranno accese le luci su monumenti, palazzi e siti culturali nei luoghi più rappresentativi con i colori-simbolo di questa iniziativa, il rosa e l’azzurro.

L’evento unisce idealmente tutti i Paesi coinvolti: inizierà l’Australia, che avvierà l’onda di luce alle 19:00 locali e da lì, al cambio di ogni fuso orario, l’onda di luce si propagherà di continente in continente, di stato in stato, avvolgendo tutto il mondo.

L’obiettivo primario del BabyLoss Awareness Day è “fare luce” sul tabù della morte in gravidanza, dopo la nascita e sulle morti evitabili. In Italia una gravidanza su sei si interrompe spesso per cause ignote, pertanto è necessario coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza. Il tema scelto per il 2019 è #laconoscenzacheprotegge.