A Gallipoli il Gozzo International Festival al via dal 10 al 13 ottobre

Più informazioni su

La quinta edizione del Gozzo International Festival, in programma a Gallipoli dal 10 al 13 ottobre prossimi, celebra il Gozzo che rappresenta il minimo comune denominatore tra tutti i Paesi del Mediterraneo. È storicamente presente in ogni nazione costiera e conserva le stesse caratteristiche tradizionali di costruzione e livrea con colori propri di ciascuna marineria.

Questa edizione (main sponsor Caroli Hotels) sarà caratterizzata da una serie di incontri che si terranno con gli ospiti dell’evento intorno al Professor Stefano Cristante sul SABÍR. Fil Rouge della quinta edizione è, infatti, proprio la cosiddetta lingua del mare, lingua franca del Mediterraneo, costituita da un lessico prevalentemente italiano e spagnolo con alcune voci arabe, e da un sistema grammaticale estremamente semplificato, usata nei più elementari rapporti di commercio tra europei e arabi, e anche a bordo dei piroscafi mercantili con equipaggi misti. L’evento celebrerà così tutti i paesi e le culture che affacciano sul Mediterraneo. Acclamare il Sabir dimostra come è stato fondamentale in passato parlare una lingua comune per chiunque volesse lavorare con il mare o sul mare: il Mare Nostrum era infatti un vero e proprio crocevia di culture e storie che avevano bisogno di comunicare tra loro.

Altre figure della tradizione saranno protagonisti a testimoniare il legame di Gallipoli con la tradizione: Luigi ‘Mba pì Tricarico parlerà delle Confraternite religiose e i Fratelli Abate illustreranno le tecniche della trama delle nasse gallipoline.

Gli studenti degli Istituti Nautici d’Italia hanno l’occasione, partecipando all’evento, di incontrare Maestri d’Ascia provenienti da molte marine della penisole e aver degli scambi circa le tecniche tradizionali.

Sono attesi oltre dieci equipaggi provenienti da tutta Italia.

Caroli Hotels rappresenta la tradizione di ospitalità nel Salento dal 1965, quando Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese aprono a Santa Maria di Leuca l’Hotel Terminal e poi nel 1976 rilevano il complesso alberghiero Le Sirenuse a Gallipoli, trasformato successivamente in Ecoresort Le Sirenè. Con l’arrivo della terza generazione – Annamaria, Attilio, Gilda e Pierluigi Caputo – sono acquisite nuove strutture: nel 1985 l’ottocentesca Villa La Meridiana a Santa Maria di Leuca; nel 1987 il Joli Park Hotel di Gallipoli; nel 1995 si avvia la ristrutturazione del Bellavista Club sempre a Gallipoli. Alle attività alberghiere la famiglia Caroli – Caputo ha affiancato dal 1995 la commercializzazione di prelibatezze enogastronomiche salentine con il marchio La Dispensa di Caroli, il servizio di Agenzia Viaggi Caroli Turismo e la promozione del Salento attraverso le attività sportive con il brand Caroli Sport. Oggi siamo giunti alla quarta generazione con i pronipoti Mario e Gabriele, i posti letto sono oltre mille e Caroli Hotels s’impegna costantemente nella formazione professionale, nella ricerca di

nuovi servizi e iniziative per la promozione del territorio. Con SVieni a Gallipoli organizza un fitto calendario annuale di eventi in tutto il Salento, che

spaziano dallo sport all’arte, dalla gastronomia alla cultura, dal benessere alla spiritualità. Innovazione e dinamismo, servizi efficienti e accoglienza tagliata su misura, con particolare attenzione alle esigenze della famiglia. Certificati Ecolabel

EU, nei Caroli Hotels si utilizzano le tecnologie più innovative legate al campo delle energie alternative rinnovabili e materiali a basso impatto ambientale.

Più informazioni su