Incendi. Saiu (Lega): “Task force e fondo dedicato per risarcire aziende e Comuni colpiti dai roghi”

Più informazioni su

“Bisogna attivare subito una task force che quantifichi i danni degli incendi e creare un fondo dedicato per risarcire le aziende e i Comuni colpiti dai roghi, in particolare del Nuorese e dell’Ogliastra, creando una stretta collaborazione tra il Governo nazionale e regionale”. Lo ha affermato Pierluigi Saiu, consigliere regionale della Lega e presidente della Commissione Autonomia, primo firmatario della Mozione presentata dall’intero Gruppo della Lega, “sulla necessità di costituire apposita struttura organizzativa al fine di quantificare i danni provocati dagli incendi che hanno colpito la Sardegna e sull’opportunità di costituire un fondo per il ristoro dei danni causati alle aziende e ai comuni interessati”.

“Bene hanno fatto la Giunta regionale e l’assessore della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, a deliberare di richiedere per la Sardegna lo stato di emergenza nazionale per gli incendi di luglio che hanno colpito soprattutto il Nuorese e l’Ogliastra”, ha continuato Saiu, che stamattina, insieme al capogruppo della Lega, Dario Giagoni, ha incontrato gli imprenditori agricoli di Dualchi e ha effettuato un sopralluogo per verificare di persona i gravi danni causati dall’incendio, che ha mandato in cenere circa 500 ettari di territorio.

“Gli allevatori e gli agricoltori colpiti dal fuoco e che hanno visto andare in cenere le proprie aziende e morire i propri animali, non possono più aspettare: hanno bisogno di risposte immediate”, ha continuato Saiu ricordando. Per questo nella mozione presentata, i consiglieri della Lega impegnano il Presidente della Regione e la Giunta regionale “a valutare l’opportunità di costituire apposita struttura organizzativa, comunque denominata ai sensi della l.r. 31/98, al fine di quantificare l’ammontare dei danni provocati dagli incendi che hanno devastato il territorio sardo nella stagione estiva in corso, e a disporre, con apposito disegno di legge, l’istituzione di un fondo dedicato al ristoro dei danni subiti dalle aziende colpite e ai comuni coinvolti affinché si attrezzino con ulteriori e adeguate dotazioni antincendio al fine di prevenire e contrastare tali fenomeni”.

E per gli autori degli incendi Saiu ha ribadito: “Vanno individuati e messi in carcere. Devono pagare per aver messo in pericolo la vita di tante persone, devastato la nostra terra e creato enormi danni agli allevatori e agli agricoltori”. (eln)

Più informazioni su