Marino (M5S): Terna disponibile a rivedere il tracciato dell’elettrodotto Santa Teresa-Tempio-Buddusò per tutelare i vigneti di vermentino di Gallura

Oggi al Comune di Berchidda siamo stati parte attiva  accanto all’amministrazione comunale e ai rappresentanti del comitato popolare che, durante un incontro con i vertici Terna,  hanno sollevato numerose perplessità sul progetto di realizzazione degli elettrodotti  Terna a 150 Kv “Santa Teresa – Tempio” e “Tempio – Buddusò” che, in buona parte, interesseranno un’area di assoluto pregio naturalistico.

“Torniamo a casa fiduciosi. Al di là dei colori politici, è nostro interesse tutelare il territorio e i cittadini”,  ha commentato il deputato del Movimento 5 Stelle, Nardo Marino. Terna non solo ha accolto le richieste di rivedere la parte del tracciato dell’opera che ricade anche sui terreni adibiti alla coltivazione del vermentino di Gallura DOCG, già rappresentate durante il recente tavolo romano,  ma ha preso in carico anche la richiesta del deputato Nardo Marino e del sindaco Andrea Nieddu, relativa alla realizzazione di uno studio di fattibilità per l’interramento di una porzione del tracciato.

L’obiettivo del sindaco e del parlamentare converge su un punto fondamentale: fare in modo che l’opera – di rilevata importanza per la Sardegna – non comporti un sacrificio in termini economici e turistici del territorio e delle aziende che in esso operano. Il problema era stato sollevato in un’interrogazione parlamentare del parlamentare Marino all’indirizzo del Ministero dell’Ambiente.

Terna