Cagliari. È festa nella sede del Comando Militare: celebrata la Giornata del Personale Civile della Difesa

Celebrata stamane presso l’Aula Magna del Palazzo “De La Vallèe”, sede del Comando Militare Esercito Sardegna, la Giornata del Personale Civile della Difesa con la consegna dei riconoscimenti a coloro che hanno prestato servizio ininterrotto nell’Amministrazione della Difesa.

Celebrata stamane presso l’Aula Magna del Palazzo “De La Vallèe”, sede del Comando Militare Esercito Sardegna, la Giornata del Personale Civile della Difesa con la consegna dei riconoscimenti a coloro che hanno prestato servizio ininterrotto nell’Amministrazione della Difesa.
La cerimonia interforze si è svolta alla presenza del Generale di Brigata Francesco Olla, Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna, delle più alte Autorità Militari dell’isola, dei Comandanti e dei Direttori degli Enti e dei Reparti di stanza in Sardegna.

Dopo la lettura del messaggio del Ministro della Difesa, sono stati premiati 34 impiegati civili, in servizio presso gli Enti, Direzioni e Reparti delle Forze Armate, e in particolare sono state consegnate 3 medaglie d’oro (per aver prestato ininterrottamente 40 anni di servizio), 11 medaglie d’argento (per aver prestato ininterrottamente 30 anni di servizio) e 20 medaglie di bronzo (per aver prestato ininterrottamente 20 anni di servizio).
La celebrazione, giunta alla sua 56ª edizione, fu istituita negli anni ’60, con il nome di “festa degli anziani del lavoro degli stabilimenti militari”, per premiare gli operai, che allora prestavano servizio presso gli stabilimenti e gli arsenali militari, e successivamente venne estesa nel 1978, a tutti i dipendenti dell’Amministrazione della Difesa.

Al termine della cerimonia il Generale Olla, nel ringraziare i premiati per la preziosa opera svolta nel corso degli anni, ha enfatizzato “la spiccata professionalità e dedizione al servizio che contraddistingue la pressoché totalità dei dipendenti civili dell’Amministrazione della Difesa, sempre più amalgamati e integrati con la compagine militare dei rispettivi Reparti”.