Tempio Pausania. 2° Festival Bernardo De Muro: domenica Danze Viennesi

Il fascino delle danze viennesi per l’ouverture del II Festival Bernardo De Muro – in programma dal 2 al 14 dicembre a Tempio Pausania per un intrigante trittico sonoro che spazia tra arie e duetti d’opera e canzoni, ritmi di valzer e classici accenti.

Viaggio nel cuore della Mitteleuropa – DOMANI (domenica 2 dicembre) allo Spazio Faber – per l’inaugurazione della seconda edizione della kermesse di respiro internazionale dedicata al celebre tenore Bernardo De Muro (1881-1955), uno dei più amati e apprezzati interpreti del melodramma nel Novecento, organizzata dall’Accademia Musicale Bernardo De Muro – con la direzione artistica del pianista e direttore d’orchestra Fabrizio Ruggero – in collaborazione con il Comune di Tempio Pausania nell’ambito del Programma per l’Animazione Territoriale promosso dell’Assessorato alla Cultura, grazie all’impegno dell’assessore Gianni Addis.

Sotto i riflettori DOMANI (domenica 2 dicembre) alle 19 nello Spazio Faber di Tempio Pausania – intitolato al cantautore Fabrizio De André – la Salon Orchester diretta da Filippo Gianfriddo per una suggestiva antologia di valzer e romanze, serenate e impromptus nel segno di Johann Strauss e Wolfgang Amadeus Mozart. Tra indimenticabili melodie e ritmi di danza con il concerto dell’ensemble di archi e fiati con pianoforte e percussioni che schiera solisti, prime parti e professori d’orchestra del Teatro Lirico di Cagliari come Gianmaria Melis (violino), Lucio Casti (violino), Vladimiro Atzeni (violoncello) e Sandro Fontoni (contrabbasso), Riccardo Ghiani (flauto), Vinicio Allegrini (tromba) e Luca Mangini ( trombone), Pasquale Iriu (clarinetto), Salvatore Chierchia (oboe) con Francesca Carta (pianoforte) e Davide Mafezzoni (percussioni), per un emozionante itinerario tra Settecento e Ottocento in musica.

Pagine d’opera e musicals, standards jazzistici e canzoni d’autore riecheggeranno venerdì 7 dicembre alle 19 nella Sala Conferenze del Museo Bernardo De Muro a Tempio Pausania con il concerto del Kor Vocal Ensemble: Alice Madeddu e Barbara Crisponi (soprani), Caterina D’Angelo (contralto), Manuel Cossu (baritenore) e Alessandro Porcu (baritono) proporranno un avvincente e variegato repertorio che comprende i capolavori della storia del melodramma fino alla musica contemporanea. Una performance coinvolgente e brillante, elegante e seducente, con una cifra originale e inconfondibile in cui la bravura tecnica si sposa all’espressività, in un’alternaza di registri e stili, per i cinque eclettici cantanti e musicisti, uniti dalla passione per la melodia: dai virtuosismi belcantistici al pathos di arie e duetti lirici, dai pezzi di sapore un po’ retro ai più grandi successi della musica leggera passando per lo swing e le Blue Notes.

Suggellerà la seconda edizione del Festival Bernardo De Murovenerdì 14 dicembre alle 21 – al Teatro del Carmine di Tempio Pausania il Gran Gala della Lirica: una serata nel segno del melodramma, con protagonisti del calibro del soprano cinese Hanying Tso-Petanaj, con all’attivo un’intensa carriera tra Europa, Asia e Oceania, dopo il debutto come solista al Teatro alla Scala e la Turandot al Festival Puccini di Torre del Lago; il tenore Dario Di Vietri e il baritono georgiano Mamuka Lomidze. Arie e duetti d’opera per chiudere in bellezza tra virtuosismi canori e note vibranti di passione la kermesse dedicata all’artista gallurese, acclamato interprete del repertorio verista e di capolavori come la “Carmen” di Georges Bizet. Una serata sul filo delle emozioni, con incantevoli e indimenticabili melodie che riflettono il gioco complicato delle umane passioni e il mutare degli stati d’animo – la felicità e il dolore, la malinconia e l’allegria – facendo risuonare le corde segrete del cuore.

Il II Festival Bernardo De Muro è organizzato dall’Accademia Musicale “Bernardo De Muro”, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Tempio Pausania, attraverso l’Assessorato alla Cultura per quanto riguarda l’animazione territoriale della “Città di Pietra” e con il patrocinio e il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna. Come ha sottolineato fin dalla prima edizione il direttore artistico della kermesse, il pianista e compositore Fabrizio Ruggero: «Il Festival Bernardo De Muro è intitolato e dedicato al celeberrimo tenore tempiese, nella speranza che un artista che è entrato a far parte della storia della lirica mondiale, toccando le vette più alte del “bel canto”, possa essere scoperto dai più giovani e custodito nella memoria degli adulti».

Per informazioni: Accademia Musicale Bernardo De Muro  – 349.4077241

su FB: https://www.facebook.com/Accademia-Musicale-Bernardo-De-Muro-311737719218086/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here