Villacidro: Premio Dessì, Anticipazioni sul programma di Venerdì 28

Premio Dessì, edizione numero trentatré, quinta giornata: per domanigiovedì 27 settembre, a Villacidro (Sud Sardegna) si preannuncia ancora un cartellone ricco di appuntamenti. Primo ospite Pietrangelo Buttafuoco, scrittore e firma de “Il Fatto Quotidiano” e “Il Foglio”, che, nel “salotto letterario” di Piazza Zampillo, alle 18, presenterà il suo ultimo libro, I baci sono definitivi (edito da La Nave di Teseo), storie di vita di pendolari raccolte sul taccuino nei suoi viaggi sotterranei in metropolitana. A condurre l’incontro sarà Paolo Lusci, presidente della Fondazione Dessì. 
 
Si vola verso altri temi nell’appuntamento in agenda alle 19, sempre in Piazza Zampillo. Si può dilatare la giovinezza, invertire il processo di invecchiamento? La risposta è sì, L’età non è uguale per tutti, come annuncia il titolo del saggio (anche questo pubblicato da La Nave di Teseo) di Eliana Liotta, giornalista professionista, scrittrice e comunicatrice scientifica (all’incontro partecipa Lucia Cossu). L’autrice racconta come educare se stessi a restare giovani, nel corpo e nello spirito, in base alle ricerche scientifiche più attendibili; e, per la prima volta in Europa, il tema viene affrontato grazie al contributo multidisciplinare di medici e ricercatori di un grande centro clinico e di ricerca: l’ospedale universitario Humanitas, punto di riferimento mondiale per la ricerca sul sistema immunitario.
 
In chiusura, serata tra parole e musica nel cortile di Casa Dessìalle 21.30Cristiano Godano, cantante, chitarrista e scrittore, noto soprattutto per la sua attività con il gruppo rock Marlene Kuntz (di cui è fondatore assieme a Luca Bergia e Riccardo Tesio), si racconta attraverso un affascinante dialogo con l’amico e collaboratore Lory Muratti. Producer, polistrumentista, scrittore e performer, Muratti (al secolo Andrea Tiberio) accompagnerà Godano in un viaggio tra parole e musica, appunto, per portarlo a svelare aneddoti sconosciuti, incontri e magie vissute sopra e sotto il palco, ma soprattutto quell’alchemico equilibrio in grado di far nascere parole che si trasformano in canzoni. Tra domande e risposte, tra racconti, curiosità professionali e vibranti momenti di confronto, prenderà quindi vita la musica vera e propria: chitarra e voce, Cristiano Godano proporrà alcuni brani del folto repertorio dei Marlene Kuntz, portando così il pubblico in una dimensione inedita. Un’occasione di intimo contatto con l’autore in un salotto ideale dove sarà possibile accostarsi alla costruzione musicale e letteraria di una voce unica nel suo genere ed immergersi nella forma canzone e nella sua dimensione poetica in un unico, avvolgente abbraccio.
 

  • Anticipazioni sul programma di venerdì 28

 
Nient’altro al mondo, una storia sulla maternità e sull’amicizia tra due donne, è il romanzo (edito da Garzanti) con cui si apre in Piazza Zampillo il pomeriggio letterario di venerdì 28: un esordio scritto a quattro mani, che le due autrici, Laura Martinetti e Manuela Perugini, amiche fin dai tempi della scuola, presentano alle 18 al pubblico di Villacidro. A moderare l’incontro sarà la giornalista Francesca Madrigali
 
Due poetesse, fra le voci più significative della poesia italiana contemporanea, al centro del secondo appuntamento (alle 19, sempre in Piazza Zampillo): Chandra Livia Candiani, autrice di varie raccolte di versi, tra cui “La bambina pugile ovvero la precisione dell’amore”, con la quale ha vinto il Premio Letterario Camaiore nel 2014; e Vivian Lamarque, vincitrice di vari premi a partire dal Viareggio Opera Prima nel 1981 per la sua prima raccolta poetica, “Teresino”, nonché finalista al Dessì nel 2016, poetessa ma anche autrice di fiabe (Premio Rodari nel 1997 e il Premio Andersen nel 2000). Converserà con loro Giuseppe Langella, professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, critico letterario e anche lui poeta nonché membro della giuria del Premio Dessì.
 
“La felicità del ritorno e altri sapori” è il titolo dello spettacolo che chiude la giornata, in programma nella consueta parte serale a Casa Dessì con inizio alle 21.30. Un reading musicale tratto dai romanzi di Carmine Abate, vincitore nel 2012 del Premio Campiello con “La collina del vento”, che vede come voce narrante lo stesso scrittore calabrese (che come particolarità ha anche quella di utilizzare la parlata arbëreshe, la lingua della minoranza etno-linguistica albanese in Italia, a cui appartiene), accompagnato da quattro musicisti: Cataldo Perri (chitarra battente e voce), Checco Pallone (tamburello e chitarra), Enzo Naccarato (fisarmonica) e Piero Gallina (lira e violino). 
 
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Informazioni e aggiornamenti sul Premio e programmazione degli eventi culturali sono disponibili sulla pagina Facebook (www.facebook.com/PremioLetterarioGiuseppeDessi) e nel sito della Fondazione Dessì. (www.fondazionedessi.it). La segreteria organizzativa risponde ai numeri 07093143873474117655,3406660530, e all’indirizzo di posta elettronica info@fondazionedessi.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here