Porto Rotondo: denunciati dai Carabinieri per uno scaldacollo

Incontro singolare per i Carabinieri della Stazione di Porto Rotondo

Durante un controllo di un’autovettura e delle persone che si trovavano al suo interno, i Carabinieri, nel fare la perquisizione, hanno trovato uno “scaldacollo”, capo indispensabile per chi decide di trascorrere le proprie ferie in un posto di mare ad agosto.

Chiaramente insospettiti dall’atteggiamento dei due i militari hanno approfondito la perquisizione ed hanno trovato altro materiale utilizzato per i furti, arnesi da scasso vari, cacciaviti, guanti e una parrucca.

Purtroppo non è stato possibile risalire ai furti che potrebbero aver perpetrato i due, né se fossero soltanto in procinto di cominciare a rubare nelle case o nelle auto della zona di Porto Rotondo, ma è importante che siano stati identificati e denunciati a piede libero per porto di grimaldelli o arnesi atti allo scasso.

I due sono Y.M.F., cl 96 e S.I. cl 90, entrambi Pakistani residenti ad Olbia, il primo svolge le mansioni di operaio, mentre il secondo è aiuto cuoco in un ristorante locale.

Ovviamente tutto ciò che è stato trovato in loro possesso è stato sottoposto a sequestro e i due saranno costretti ad affrontare il caldo senza lo scaldacollo.