Cagliari. Il grande pianista Billy Eidi chiude il sipario sulla rassegna 5×88

Il pianista franco-libanese in concerto a Palazzo Siotto sabato 16 giugno alle 21

Sarà il grande pianista franco-libanese Billy Eidi a chiudere, sabato 16 giugno, la seconda edizione di 5×88, la rassegna per pianoforte solo ideata e prodotta dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”.

L’appuntamento è alle21nella Sala dei ritratti della Fondazione Siotto(a Cagliari, in via dei Genovesi 114) dove Billy Eidi delizierà il pubblico con un concerto tutto incentrato sul pianoforte francese. Saranno proposte partiture di compositori come Federik Chopin, Gabriel Fauré, Maurice Ravel, sino a Guy Sacre e Reynaldo Hahn.

advertisement

Organizzata dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” – ONLUS, sotto la direzione artistica della pianista Irma Toudjian, 5×88 deve il suo nome al numero di appuntamenti inseriti nel cartellone (cinque) e a quello dei tasti del pianoforte (88).La rassegna si avvale del supporto delle associazioni Le Officine, ACCuS (Associazione per la Cooperazione Culturale in Sardegna) e Suoni&Pause.

Per info e prenotazioni: info@fondazionegiuseppesiotto.org

Billy Eidi. È un pianista francese di origini libanesi. Ha studiato a Parigi con Magda Tagliaferro, Jacques Coulaud e Jean Micault. Attualmente è professore al Conservatoire à Rayonnement Régional (CRR) di Parigi e al Conservatoire National Supérier de Musique (CNSM) di Lione. Tiene regolari masterclass alle International Summer Academies di Nizza e Nancy, ma anche in Spagna, Cina, Giappone e Corea del Sud.

Nei suoi concerti in tutto il mondo Billy Eidi ha particolarmente sostenuto il repertorio romantico così come la musica francese delXXesimo secolo, dando le prime esecuzioni di opere pianistiche come il sesto Notturno di Satie, “Ombressur Venise” di Sauguet a lui dedicato, e opere di M. Jaubert, N. Bonet, J.-D. Krynen, K. Beffa, e di Guy Sacre con il quale tiene dei recital di lezioni su temi letterari e musicali.

Per le sue registrazioni di opere per pianoforte (Sauguet, Milhaud, Poulenc, Satie, Scriabin, Séverac e Sacre) e della canzone francese (Ravel, Debussy, Fauré, Roussel, Poulenc, Sacre, Honegger, Auric, Delage, Chausson) è stato insignito di importanti riconoscimenti, come il Grand Prix de l’Académie Charles Cros, la Nouvelle Académie du DisqueFrançais, la BBC Choice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here