Home / Sport / Trionfo Ferrari in Bahrain. Vince Vettel, Hamilton penalizzato: “colpa mia”

Trionfo Ferrari in Bahrain. Vince Vettel, Hamilton penalizzato: “colpa mia”

F1, sul circuito di Sakhir, Vettel ha preceduto le Mercedes del campione iridato Lewis Hamilton

F1 Bahrain, Trionfo Ferrari-Vettel. Hamilton penalizzato: "Colpa mia
Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio del Bahrain, terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Il tedesco della Ferrari ha preceduto sul circuito di Sakhir la Mercedes di Lewis Hamilton e quella di Valtteri Bottas, scattata dalla pole. Quarta la Rossa di Kimi Raikkonen. E’ il secondo successo stagionale per Vettel, già primo al traguardo nella gara inaugurale in Australia.  Quinto posto per Daniel Ricciardo su Red Bull, poi Felipe Massa (Williams), Sergio Perez (Force India), Romain Grosejan (Haas), Nico Hulkenberg (Renault) ed Esteban Ocon (Force India). Tra i ritiri, quello della Red Bull di Max Verstappen. Vettel, al 44° successo in carriera, torna così da solo in testa alla classifica dei piloti.

VETTEL: “HAMILTON? MINACCIA NEL FINALE, MA SONO RIUSCITO A CONTROLLARLO”

“Giornata fantastica, non so cosa dire. Non trovo le parole, grandissima prova di squadra. Sapevo che eravamo veloci e che potevamo dire la nostra. Non era facile star dietro alle Mercedes nel rettilineo, ma dopo la safety car è stato tutto più semplice. La macchina è stata perfetta, un piacere da guidare. Lewis è stato una minaccia nel finale, è vero, ma sono riuscito a controllarlo. È un anno ancora molto lungo, non guardo la classifica. Ieri ero un pochino deluso, ma sapevo di avere una buona macchina. L’ho sentito fin dal primo giro. La caccia di Pasqua è andata bene, loro hanno nascosto le uova e noi le abbiamo trovate”.

HAMILTON: “LA PENALIZZAZIONE? HO SBAGLIATO IO”

“Devo fare i miei complimenti a Sebastian, lui e la Ferrari hanno fatto un gran lavoro. Voglio ringraziare anche Valtteri (Bottas, ndr) che è stato un signore (nel farlo passare dopo la penalità di 5 secondi inflittagli dalla direzione gara, ndr). Nella pit lane è stata colpa mia, chiedo scusa al team. Non penso che la penalità sia stata eccessiva, ho sbagliato. Oltre a quello comunque ci sono stati tanti altri piccoli contrattempi, ora dobbiamo ripartire”.

BOTTAS: “NON SEMBRAVA LA MERCEDES DELLE PROVE”

“Non mi sembrava di guidare la stessa macchina di sabato (pole position, ndr). C’è stato un piccolo problema con la pressione gomme e poi ho avuto un po’ di sovrasterzo per tutta la gara. Per un pilota poi non è facile sentirsi dire di lasciar passare il compagno di squadra, anche se capisco perfettamente le necessità del team. È vero, se guardiamo nel complesso questo è stato il mio miglior weekend, ma dopo la pole il mio obiettivo era molto più ambizioso”.

RAIKKONEN:”WEEKEND DELUDENTE”

“Non ho molto da dire. Ho fatto una brutta partenza e in generale è stato un weekend molto deludente per me”.

Info su La Redazione

Controlla Anche

Udine – Sigillo di Joao Pedro. E il Cagliari sbanca la Dacia Arena

UDINE – Cagliari corsaro alla Dacia Arena. Il gol di Joao Pedro all’inizio della ripresa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com