Home / Attualita' / Siria. Modavi Onlus. Appello al Governo e a Papa Francesco: si fermi l’escalation

Siria. Modavi Onlus. Appello al Governo e a Papa Francesco: si fermi l’escalation

«Non si aggiungano altre morti, soprattutto di bambini, vittime sempre innocenti, agli orrori che la guerra civile in Siria e tutti i conflitti del mondo stanno già causando». Questo l’accorato appello che il Modavi Onlus, nella persona del suo Presidente Nazionale, Maria Teresa Bellucci, rivolge al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e, in particolare, a Sua Santità Papa Francesco, in seguito alla notizia dell’attacco con armi chimiche contro la popolazione siriana e del conseguente raid U.S.A. di questa notte. «Ci appelliamo – continua Bellucci – al Governo italiano, affinchè metta in atto tutte le azioni necessarie a riportare nel campo della diplomazia e della cooperazione tra gli Stati, la dialettica del Conflitto Siriano. Il Modavi pone la tutela delle Persone, soprattutto dei bambini, al centro della propria azione e ritiene intollerabile vedere le potenze mondiali organizzare la guerra, mentre oggi più che mai è necessario profondere la Speranza, per tutti». 

treguaIl VicePresidente Nazionale del Modavi Alessandro Sansoni, ritiene che «è necessario che l’Italia riprenda il suo ruolo di playmaker nel Mediterraneo, perchè temiamo che il mondo in questo momento, come sottolineato da diverse e autorevolissime analisi, corra il serio rischio di una espansione mondiale della guerra, con il coinvolgimento di attori in grado di scatenare processi già visti e subiti dall’umanità, con gravissime perdite, nel secolo scorso. D’altronde – continua Sansoni – le responsabilità del terribile attacco con armi chimiche non sono state ancora chiarite da nessun organismo ufficiale, pertanto non vorremo trovarci sull’orlo di una crisi mondiale a causa di una malcelata azione di Al Nusra, come già accaduto in un episodio precedente. Va considerato che già in passato si sono scatenate sanguinose guerre sulla base delle cosiddette fake news».

«Ci rivolgiamo al Santo Padre affinchè con l’unione delle preghiere di tutte le donne e gli uomini di pace e l’aiuto provvidenziale dello Spirito Santo, possa portare i capi di governo di tutto il mondo, a sedersi al tavolo della pace e delle trattative, per la tutela dei Cristiani di Siria e di tutta la popolazione che soffre da troppo tempo una violenta guerra civile che nessun vero siriano voleva», così conclude Federica Celestini Campanari, Responsabile Esteri del Modavi.

Info su La Redazione

Controlla Anche

“We Live in Christmas – Su Nadale de sa Sardigna”

Giovedì 14 dicembre alle 11 presso il Palazzo Siotto di Cagliari (sala azzurra) verrà presentata alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com