Home / Attualita' / Sassari. L’inadeguatezza della stazione ”provvisoria” di via Padre Zirano

Sassari. L’inadeguatezza della stazione ”provvisoria” di via Padre Zirano

E’ una situazione preoccupante, quella che da diversi anni si presenta nella stazione ”provvisoria” di via Padre Zirano a Sassari.

I disagi che ci raccontano quotidianamente i passeggeri, lavoratori e studenti fuori sede pendolari delle scuole superiori e dell’Università, sono ai limiti della decenza.

“L’assenza di stalli adeguati crea disagi in tutte le stagioni dell’anno, dalle giornate invernali di freddo e pioggia alle giornate di torrido caldo estivo, con gli utenti costretti ad attendere il proprio bus sul bordo della strada, in situazione di potenziale pericolo strutturale e sociale”- Commenta Gianluca Chelo, segretario cittadino dei Giovani Democratici di Sassari.

La stazione di via Padre Zirano, nata come stallo provvisorio per pochi anni ma arrivata ormai al compimento della decade.

“Una situazione che contribuisce in maniera consistente alla scarsa efficacia dei servizi e sull’efficienza del diritto allo studio nel nostro territorio, che dovrebbe attirare a se quel ruolo trainante e di prospettiva che gli compete”- rincara la dose Alessandro Dore, Responsabile regionale Università dei Giovani Democratici e consigliere Comunale di Osilo.

L’intera segreteria è fiduciosa e grata del lavoro che il comune, il governo e i consiglieri regionali stanno portando avanti per questa importante opera per il territorio, ma gli utenti richiedono celerità d’azione in quanto, oltre al problema del centro intermodale, – “si sommano i rincari dei biglietti, e una mancata bigliettazione e tariffa unica, che rende il territorio in ritardo rispetto ad altri; Rincari che hanno visto un aumento consistente in particolare sulle tratte più brevi e quindi a svantaggio degli utenti fuori sede pendolari, i quali affrontano un disagio quotidiano talvolta superiore rispetto a tutti gli altri”- Conclude Marco Borghetto, segretario provinciale dei Giovani Democratici.

L’organizzazione giovanile, avendo a cuore la tematica, ha già organizzato una serie di confronti con gli amministratori locali, e infine un dibattito pubblico dalla quale poter avanzare una concreta proposta per eliminare una situazione degradante e non più sopportabile .

 Sassari. L’inadeguatezza della stazione ”provvisoria” di via Padre Zirano

Info su Francesca Pitzanti

Controlla Anche

whatsapp

Nuova funzionalità di WhatsApp

Nuova funzionalità di WhatsApp nella versione Beta che potrebbero arrivare presto su tutti i dispositivi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com