Home / Attualita' / Oristano. Sarà dedicato alla Sartiglia il primo Pop Up Store esperienziale della Sardegna

Oristano. Sarà dedicato alla Sartiglia il primo Pop Up Store esperienziale della Sardegna

La start up Placecorner.com e lo Store Camaleon Shop ‘n Shop inaugurano un grande negozio a tempo in occasione della Sartiglia. Obiettivo è far scoprire ai visitatori, attraverso un allestimento scenografico ed immersivo ispirato ai materiali, ai colori e ai profumi della manifestazione, le creazioni e i prodotti di sei brand e artigiani provenienti da diverse province dell’isola.

 Resterà aperto solo dal 22 febbraio al 24 marzo, il primo Pop Up Store esperienziale della Sardegna, che apparirà ad Oristano, in piazza Roma, in occasione della Sartiglia, dove un negozio storico sarà trasformato in uno luogo originale e innovativo in cui ogni marchio avrà un proprio spazio.

Il principio è quello del negozio a tempo, secondo il modello anglosassone (temporary store in americano, pop up shop in inglese), dove una serie di nuovi prodotti vengono presentati attraverso uno scenario sensoriale, che scomparirà nel giro di un mese, per lasciare poi lo spazio a nuovi prodotti e nuovi allestimenti.

Un’esperienza unica e irripetibile per i visitatori della Sartiglia e per i cittadini di Oristano, che nel pop up store, tra pareti realizzate con balle di paglia, decorazioni di violette, profumi e suoni dell’isola, potranno scoprire, e acquistare, le creazioni e i prodotti di sei marche e artigiani made in Sardinia: C+C di Carlo Budroni, Cocinera, Atelier Cri Cri, Prama, Foiscà, Trina.

A progettare e realizzare il negozio temporaneo, per conto di Camaleon Shop ‘n shop, è Placecorner.com, una start up nata a Cagliari, che permette a marchi e aziende di aprire un temporary shop o un piccolo spazio a tempo all’interno di un negozio in attività, in modo semplice, veloce e sicuro grazie all’intermediazione on line e a una serie di servizi chiavi in mano.

“La sfida di un’operazione come questa-  dice Maria Grazia Manca, fondatrice di Placecorner.comè  mostrare in modo concreto i vantaggi dell’affitto temporaneo di spazi commerciali:  i brand e gli artigiani possono avere tutta la visibilità e le opportunità del negozio fisico per il tempo di cui hanno bisogno, senza dover sostenere i costi di un affitto di lungo periodo. La concomitanza con l’evento a forte richiamo turistico e di pubblico, la presenza di un allestimento scenografico tematico e la durata limitata dell’apertura garantiscono un grande e concentrato afflusso di persone nel negozio, spinte dalla curiosità di vivere un’esperienza d’acquisto diversa e innovativa”.

 Un progetto senza precedenti in Sardegna, che vedrà presto nuovi Pop Up Store apparire e scomparire in altre città dell’isola in occasione di altre manifestazioni dal forte potere evocativo, mentre Placecorner.com, già operativa anche a Roma e Milano, si prepara a raggiungere altre città europee.

INFORMAZIONI: Sartiglia Pop Up Store, presso Camaleon, piazza Roma 18-19,

Oristano. Aperto dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30. Apertura straordinaria la domenica della Sartiglia.

I MARCHI

C+C di Carlo Budroni

Carlo Budroni è il creativo dello studio laboratorio C+C, situato nel centro storico di Cagliari nel quartiere di Villanova. Formato all’Istituto Europeo di Design di Cagliari e Milano, inizia la sua produzione artigianale di borse utilizzando dapprima feltro industriale e poi sperimentando l’utilizzo di nuovi materiali e di tessuti della tradizione sarda. Le sue borse sono pezzi unici, realizzate a mano con inediti e bilanciati accostamenti di tessuti tradizionali, materiali contemporanei e tagli sperimentali. Dietro ogni manufatto c’è lo studio e la progettazione delle forme, dei contrasti cromatici e degli accostamenti di texture. Realizza i bottoni plasmando la terracotta o riciclando piccoli oggetti.

Atelier Crì Crì

Atelier Cri Cri è un Fashion LAB nato dalla visione eclettica di Cristiana Arangino, designer cagliaritana, capace di combinare tessuti, colori e decori in inedite e sorprendenti contaminazioni creative. Le sue collezioni sono superfici narrative che evocano scenari fantastici e originali. Piccoli e delicati racconti che come opere d’arte nascono unici e irripetibili. Così ogni creazione è un mondo a sé stante, un mélange di semplicità che attraverso le linee, le forme e i volumi enfatizza la ricercatezza artigianale decorativa dell’haute-couture interpretata in chiave moderna, attuale e contemporanea. Fuori dal tempo e dalle logiche della moda, tutto rigorosamente Made in Italy, l’Atelier Cri Cri fluttua liberamente e senza confini dando un twist pop all’abbigliamento bon-ton proponendo capi facili da portare ma dalla forte personalità.

Cocinera

Cocinera, la pentola in pietra lavica, è un innovativo sistema di cottura che può essere utilizzato in cucina per la cottura di carne, pesce e verdure in maniera sana e dietetica. I Piatti, completamente antiaderenti, sono realizzati interamente in basalto sardo (pietra naturale), rifiniti a mano e vetrificati con un sistema brevettato che conferisce alla pentola in pietra buone caratteristiche di anti aderenza e praticità nella pulizia.

La cottura avviene per assorbimento di calore uniforme, pertanto conserva il valore nutritivo e vitaminico dei cibi.

Un’altra proprietà peculiare di questa pietra, per caratteristiche naturali del tutto antiaderente, è di accumulare e conservare calore molto a lungo nel tempo. La pietra di cui è composta è al 100% naturale, ideale per chi è affetto da allergie perché non rilascia nessuna sostanza sui cibi.

Pràma

Pràma nasce circa un anno fa dalla voglia di creare qualcosa legata alla terra sarda. Moda e tradizione, superstizioni e leggende, si intrecciano a creazioni che vogliono ricordare il “bottone sardo”, uno tra i gioielli più rappresentativi della Sardegna. Rivisto in chiave diversa dalla lavorazione in filigrana, il bottone Pràma è giovane. I colori vanno dall’azzurro del mare al colore delle spighe dei campi di grano. In alcune si può trovare come pietra centrale “su coccu” (amuleto contro il malocchio), in altre pizzi “rubati” dal cassetto della nonna e passamanerie sarde. Con la stessa voglia di creare cose nuove nascono i sandali Pràma. Tutti in pelle artigianale con tomaia personalizzata con bottone sardo sono ispirati dall’unione della Costiera Amalfitana con la Sardegna, terre accumunate da forti tradizioni e che vivono ogni giorno a contatto con un simbolo fonte di tante ispirazioni, il mare.

Il giardino del ricamo – Trina

Il Giardino del Ricamo è un laboratorio artistico dove tradizione e innovazione si incontrano.

L’idea nasce dall’attento esame dei fiori che sono presenti nel ricamo e dalla scoperta di alcuni materiali come l’indurente per tessuti. Dopo aver sperimentato le forme e i colori, Maria Porcu ha creato la prima linea “In fiore”.

Partecipando a diverse mostre e manifestazioni nell‘ambito del ricamo, sia in Sardegna che a livello nazionale, la fondatrice del marchio Trina ha riscontrato un piacevole interesse sia per il filet sardo tradizionale già molto apprezzato, che per il gioiello, che nessuno ancora conosceva. Fiorisce così l’idea di dar vita a un gioiello unico, tutto da scoprire.

Foiscà

Patrizia Secci è una decoratrice artigiana di Padria, un paese a 60 km da Sassari. La sua professione di geometra ha sempre viaggiato in parallelo con la passione artistica che l’ha portata a perfezionare le varie tecniche decorative in giro per l’Italia presso diverse scuole d’arte. Le sue creazioni sono principalmente basate sulla decorazione della ceramica e della porcellana spaziando anche sul restauro e sul decoro di vari complementi di arredo. La creazione di bijoux e di accessori completa la sua grande passione del “fatto a mano” in tutte le sue sfaccettature. Nasce così il Brand Foiscà handmade.

lavori teatro garau Oristano. Sarà dedicato alla Sartiglia il primo Pop Up Store esperienziale della Sardegna

Info su Francesca Pitzanti

Controlla Anche

ploaghe

Ploaghe. Presentato il libro con cd dedicato a “Non potho reposare”

E’ stata un successo la presentazione tenutasi a Ploaghe martedì scorso, 12 dicembre, del primo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com