Home / Attualita' / Milano. F.A.S.I., il consiglio direttivo nazionale della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia

Milano. F.A.S.I., il consiglio direttivo nazionale della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia

La situazione dell’emigrazione sarda nel mondo si è modificata nel tempo e oggi siamo qui a Quartu Sant’Elena a parlare di cosa abbiamo fatto, di cosa abbiamo creato in questi anni e di cosa vogliamo e possiamo fare nel futuro. Ci sono nel mondo 130 circoli di sardi emigrati: la F.A.S.I. ne comprende ad oggi 68, attivi in 10 regioni d’Italia, operanti in 43 province. Abbiamo creato una rete di solidarietà, di cultura, di progetti, di iniziative economiche che ‘parlano’ di Sardegna oltre il mare, partendo da un rapporto stretto con la nostra gente che vive ed è rimasta nell’isola. Nel tempo questa situazione si è evoluta, come si evolvono tutte le cose: è in corso un grande cambiamento nell’economia, nel lavoro, nei modi di incontrarsi, di stare insieme, di comunicare. Sono cambiate le modalità e le ragioni dell’emigrare e, insieme, sono cambiati i concetti di cittadinanza e di identità. La crisi degli ultimi anni ha segnato pesanti sofferenze per la nostra isola, ma ha riguardato anche la vita di tutti noi, ovunque, nei luoghi della nostra esistenza. Ma è proprio dalla crisi che occorre ‘ripartire’, per una nuova progettualità, ritornando sui territori, ritornando alle realtà che conosciamo, con le quali, anche se ce ne siamo allontanati, abbiamo mantenuto un legame sia di tipo istituzionale, sia di tipo ‘emozionale’, fatto di affetti, di amicizie, di legami familiari e parentali. Quello che abbiamo imparato anche dai giovani sardi di ‘nuova emigrazione’, ma anche di quelli di seconda e terza generazione, è che l’identità e l’appartenenza rimangono e sono il punto di forza, ma possono intrecciarsi con altre identità e altre culture, in uno spirito di apertura e di accoglienza. Noi portiamo la nostra economia, portiamo la nostra cultura, i nostri valori e abbiamo creato una sardità che non è più legata al territorio, che non è residente in Sardegna, ma è sparsa nel mondo.” Serafina Mascia – Presidente F.A.S.I.

Le parole sopra riportate compaiono nella quarta di copertina del libro che, in occasione del Consiglio Direttivo Nazionale della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia svoltosi a Milano, è stato distribuito in 5 copie (una per il presidente, tre per i tre delegati, una per la biblioteca) ai 68 rappresentanti dei circoli degli emigrati sardi presenti sul territorio nazionale. Un corposo volume di 280 pagine che racchiude gli atti del VI Congresso F.A.S.I. che si è positivamente realizzato a fine ottobre 2016 a Quartu Sant’Elena. Il volume “Continente – Sardegna, la rete degli emigrati sardi patrimonio dell’isola. Solidarietà, cultura, progettualità: risorse per un nuovo sviluppo” è stato pubblicato a tempo di record per le cure redazionali di Paolo Pulina, che della Federazione è vice Presidente e Responsabile dell’Informazione e della Cultura. Il libro riporta integralmente gli interventi dei partecipanti al Congresso: dai contributi dei membri del Comitato Esecutivo guidati dalla Presidente Serafina Mascia, ai responsabili delle associazioni presenti nella penisola (una trentina di essi ha preso la parola o ha consegnato uno scritto) e delle federazioni estere che hanno illustrato le loro rispettive valutazioni alla luce dell’ esperienzamaturata sul territorio di appartenenza. Le posizioni delle istituzioni regionali sono state argomentate dall’Assessore del Lavoro della Regione Sardegna, Virginia Mura; da Raffaele Paci, vice Presidente della Giunta regionale sarda; da Massimo Deiana, Assessore regionale ai trasporti; da Gian Nicola Saba, Responsabile del Settore Integrazione immigrati ed emigrazione; da Michele Cossa, dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Sardegna; la voce del Governo è stata rappresentata da Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia. Oltre il saluto di Marzia Cilloccu (assessore a Cagliari), vanno ricordati gli interventi di Stefano Delunas, padrone di casa in quanto sindaco di Quartu Sant’Elena, e di Mario Tendas (consigliere regionale e sindaco di Solarussa), nella circostanza portavoce dei Comuni colpiti dall’alluvione del novembre 2013 ai quali i circoli della F.A.S.I. hanno dato cospicuerisorse raccolte con una eccezionale catena di solidarietà e finalizzate al ripristino di opere danneggiate o distrutte, all’ aiuto a famiglie e imprese.

Presenti nella pubblicazione,tra gli altri, gli interventi di Gianni Filippini, direttore editoriale dell’ “Unione Sarda”; di Franco Marras, Presidente regionale ACLI; di Giorgio Carta, ex Assessore del Lavoro RAS; di Franciscu Sedda, Segretario Nazionale del Partito dei Sardi; di Mauro Pili, deputato Unidos; di Mario Carai del Movimento Pastori Sardi; di Elena Centemero, della Commissione Cultura della Camera dei Deputati.Spazio hanno anche i membri della Consulta per l’Emigrazione Gianni Garbati, Jan Lai, Franco Siddi, Domenico Scala,Elio Turis. All’interno del volume è riprodotto il resoconto completo del Convegno sui trasporti coordinato da Tonino Mulas, Presidente Onorario della F.A.S.I. e amministratore delegato di Eurotarget FASI Viaggi, e che ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle compagnie di navigazione.

In questo primo incontro delConsiglio Direttivo Nazionale F.A.S.I. dei due previsti nell’anno 2017, dopo la relazione della Presidente Serafina Mascia, la quale ha sottolineato gli ampi risultati positivi del sesto Congresso senza nascondere qualche piccola, inevitabile, lacuna organizzativa, è stato preso in considerazione il bilancio economico della Federazione e si sono annunciate le attività previste per questo anno. Focus sui rapporti con l’Assessorato del Lavoro della Regione Sardegna soprattutto in riferimento alla gestione delle risorse, dopo il Congresso F.A.S.I. di cinque mesi fa e dopo la recente riunione della Consulta dell’Emigrazione che si è svolta a Cagliari. I progetti culturali per il 2017 sono stati illustrati da Paolo Pulina: realizzazione dei progetti regionali “ereditati” dall’ anno 2016 (si spera che i nove ammessi a finanziamento lo siano nel maggior numero possibile); continuazione delle iniziative collegate al Progetto relativo al centenario della Grande Guerra; focalizzazione dell’interesse a livello internazionale, anche per il pronunciamento unanime in merito da parte della Consulta nella citata recente riunione, su due personalità culturali della Sardegna conosciute in tutto il mondo: Grazia Deledda (90° della consegna del premio Nobel per la Letteratura riferito all’anno 1926) e Antonio Gramsci (80° della morte). Senza trascurare due figure come lo scrittore Giuseppe Dessì (40° della morte) e il teorico dell’autonomia Attilio Deffenu (centenario della morte).

Spazio e voce hanno avuto anche Francesca Concas per il Coordinamento nazionale Donne e Mattia Lilliuper il Coordinamento nazionale Giovani: ciascuno ha annunciatoi programmi per questo 2017. Il movimento femminile si propone di ricordare alcune donne di grande valore recentemente scomparse (Nereide Rudas, Clara Gallini, tra le altre) e il ruolo pubblico svolto dalle donne nella storia della Sardegna. I giovani continueranno il loro impegno nell’ambito della comunicazione attraverso i social network, nella formazione, nell’ innovazione e nella compartecipazione ai progetti culturali.

Dello sviluppo del progetto “Sarda Tellus”, che riguarda la promozione dei prodotti sardi e dei territori di produzione, si sono occupati il vice Presidente vicario della F.A.S.I. Maurizio Sechi (sul tema eCommerce) e i componenti del Comitato Esecutivo Bastianino Mossa e Antonello Argiolas (sui rapporti con i produttori in Sardegna e sulle campagne promozionali).

Chiusura con il rinnovo del Consiglio d’amministrazione di Eurotarget Viaggi F.A.S.I.

  Milano. F.A.S.I., il consiglio direttivo nazionale della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia

Info su Massimiliano Perlato

Controlla Anche

Saline

NATALE ALLE SALINE: Saline Conti Vecchi, Assemini (CA)

Saline Conti Vecchi, Assemini (CA) domenica 17 e venerdì 22 dicembre 2017 Domenica 17 e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com