Home / Attualita' / Cultura / La Fondazione di Sardegna ricorda Auschwitz

La Fondazione di Sardegna ricorda Auschwitz

La Fondazione di Sardegna, nelle proprie sedi di via Carlo Alberto a Sassari (venerdì 27 gennaio, ore 19) e nell’auditorium di via san Salvatore da Horta a Cagliari (lunedì 30 gennaio alle 19) propone il ricordo della liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz avvenuta il 27 gennaio del 1945. Si inizierà con le voci recitanti di Sante Maurizi (a Sassari) e di Elio Turno Arthemalle (a Cagliari): i due registi-attori avvieranno il ricordo delle atrocità dei lager con la lettura del capolavoro di Primo Levi: «Considerate se questo è un uomo/ Che lavora nel fango/ Che non conosce pace/ Che lotta per mezzo pane/ Che muore per un sì o per un no». Seguiranno le letture di brani di tre autrici che hanno segnato la letteratura del Novecento e del dopoguerra. A Sassari Chiara Cuccuru e a Cagliari Chiara Effe proporranno brani dai Diari di Anna Frank, di Etty Illesum e dal romanzo “Suite francese”di Irène Némirovsky. Concluderà Giacomo Mameli con letture da pagine di autori sardi. Brani musicali a cura di Stefano Guzzetti (pianoforte), Sara Meloni (violino), Giulia Dessy (viola), Gianluca Pischedda (violoncello).

Info su La Redazione

Controlla Anche

oristano

Oristano. MAP TRIO in concerto Museo Diocesano Arborense

Domenica 29 ottobre alle ore 18.00, presso la Sala “S. Pio X” del Museo Diocesano Arborense, quinto appuntamento della VIII^ Rassegna “Domenica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com