Home / POLITICA / Interrogazione del Movimento Cinque Stelle sul mercato civico di Sassari

Interrogazione del Movimento Cinque Stelle sul mercato civico di Sassari

Il mercato civico di Sassari: un importante pezzo della storia di Sassari che va tutelato e rispettato. Il Comune di Sassari ci spieghi come intende preservarlo dai problemi che lo attanagliano. Chiediamo verifiche puntuali sullo stato della struttura e una volontà politica che miri a valorizzarla”. C’è proprio il mercato civico sassarese, nella sua forma storica e in quella rivisitata e rimodernata, al centro dell’interrogazione presentata al sindaco Nicola Sanna e all’assessore competente in materia dai portavoce in Consiglio comunale del Movimento Cinque Stelle Desirè Manca e Maurilio Murru. “La nostra è una città che non può permettersi di ignorare la sua storia. E’ una città che spende milioni di euro per ristrutturare edifici storici come ex Ma e ex Cinema Astra giusto per citarne alcuni. E’ una città che non può permettersi di essere mostrata alla sua gente e ai suoi operatori commerciali nelle condizioni in cui, oggi, si presenta il mercato civico”.

La storia insegna, deve essere preservata perché patrimonio da tramandare di generazione in generazione. Storia rappresentata anche dagli edifici che hanno contribuito a far crescere Sassari, che fanno parte a tutti gli effetti della tradizione sassarese, che hanno portato al nascere della città e a favorire lo sviluppo della comunità. Nello specifico, il mercato civico di Sassari è opera realizzata nel 1864 per volere del sindaco Simone Manca. E oggi? “Oggi le numerose segnalazioni fatte all’Amministrazione dai commercianti che operano all’interno degli stalli sono rimaste inascoltate”.

Oggi, a seguito di delibere del 2010, 2011 e 2012 è stato costruito il nuovo mercato civico, per un importo complessivo di circa 5 milioni di euro, ma a circa 7 anni dalla sua realizzazione, la struttura presenta grossi problemi strutturali: è inconcepibile – spiegano Maurilio Murru e Desirè Manca – fra cui infiltrazioni d’acqua provenienti dalla piazza sovrastante, un impianto di condizionamento non adeguato ad uno spazio in cui non circola bene l’aria, celle frigo prive di installazioni di scarico, un canale di scolo che per mancata manutenzione è invaso da acqua stagnante, il non funzionamento di uno dei montacarichi, le scarse condizioni igieniche e di pulizia della zona esterna di carico e scarico. A tutto ciò si somma la totale mancanza di politiche legate alla promozione degli spazi ospitati in un edificio icona della città di Sassari”.

 

Info su La Redazione

Controlla Anche

Pittella

UE. G. Pittella (S&D) “la ‘cieca austerità’ non tiene conto delle persone. Centrosinistra in Italia? Mdp ci pensi bene”

di Dario Tiengo – Oggi a Goteborg  si tiene un evento europeo da titolo “summit …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com