Home / LE PROVINCE / Carbonia-Iglesias / Iglesias, si riparte con le “Giornate del Cinema del Mediterraneo”

Iglesias, si riparte con le “Giornate del Cinema del Mediterraneo”

Iglesias, si riparte con le “Giornate del Cinema del Mediterraneo”

Un calendario fitto di appuntamenti per la nona edizione della rassegna “Giornate del Cinema del Mediterraneo” che si svolgerà a Iglesias, presso il Centro Culturale di via Cattaneo, dal 18 novembre al 2 dicembre, con anteprima il 17 novembre al Teatro Massimo di Cagliari

Anche quest’anno, a Iglesias, il cinema torna a essere il medium d’eccellenza per narrare le vicende e mostrare le istantanee del mare dove le culture s’incontrano. Come ogni anno, le “Giornate del Cinema del Mediterraneo” invitano il pubblico a volgere lo sguardo su panorami e culture diversi da quelli europei, tenendo alta l’attenzione verso i grandi temi sociali, come la pace, i diritti, la solidarietà e il lavoro, con un occhio di riguardo verso il cinema nostrano.

Nel corso della rassegna, organizzata dal Centro Iniziative Culturali Arci di Iglesias, infatti, oltre ai lavori di registi stranieri premiati dalla critica come Cyril Dion, Fathi Akin, Katell Quillévéré, Asghar Farhadi, e Jonas Carpignano, solo per citarne alcuni, largo spazio verrà dato al cinema italiano e sardo di qualità. Tra i titoli italiani in rassegna troviamo: “Dove cadono le ombre”, di Valentina Pedicini, ispirato alla reale vicenda del tentativo di sterminio eugenetico del popolo nomade jenish in Svizzera, “Cuori puri” di Roberto De Paolis, sul delicato tema della verginità e dei rapporti interpersonali, “L’equilibrio”, di Vincenzo Marra, tormentata vicenda di un sacerdote a contatto con una difficile realtà del Napoletano, mentre, a rappresentare il cinema sardo, Daniele Maggioni con “Nel mondo grande e terribile”, ritratto degli ultimi anni di vita in carcere dell’intellettuale Antonio Gramsci, Antonio Sanna e Umberto Siotto con “Senza passare dal via”, documentario sulla fallimentare parentesi industriale della Sardegna centrale e le “Lunadigas” di Marilisa Piga e Nicoletta Netsler.

Ma le “Giornate del Cinema del Mediterraneo” non sono fatte solo di film: c’è posto anche per il teatro, le mostre e i dibattiti, e ormai da alcuni anni, il cinema non lo si gusta soltanto, ma lo si crea, coinvolgendo soprattutto i più giovani.

Prosegue, difatti, la collaborazione tra il C.I.C. Arci e l’Istituto di Istruzione Superiore “Giorgio Asproni”, sancita dal “Seminario di cinematografia”, inserito nel progetto di Alternanza scuola/lavoro e giunto ormai alla sua sesta edizione. Questa edizione, che coinvolge il CELCAM di Cagliari (Centro dell’Educazione ai Linguaggi del Cinema, degli Audiovisivi e della Multimedialità), vede la partecipazione di professionisti del settore, tra cui tecnici delle riprese e del montaggio. Al seminario intensivo della durata di 40 ore, tenuto dal regista Enrico Pau (autore de “L’accabbadora”, che verrà proiettato nella serata di sabato 18 novembre), partecipano 35 studenti ed è previsto l’insegnamento delle varie fasi della creazione del film: dalla scrittura del soggetto, alla sceneggiatura e allo storyboard, fino al casting e alle riprese.

Per noi è molto importante l’aspetto formativo sia del pubblico in sala, sia del luogo pubblico, come le scuole, che vengono invitate a partecipare” ha spiegato Pietro Tocco, Presidente dell’Arci di Iglesias. E tra i corti inclusi all’interno della rassegna di quest’anno ci sono proprio due lavori realizzati nei due scorsi seminari dagli studenti dell’Istituto “Giorgio Asproni”, intitolati “La barca” e “Differenze”, quest’ultimo vincitore del premio della Presidenza del Consiglio della Regione della Longuedoc Rousillon di Montpellier.

L’anteprima della rassegna, in collaborazione con Sardegna Teatro, avrà luogo presso il Teatro Massimo, a Cagliari, con la proiezione di “Tracce di Bene” di Giuseppe Sansonna, la docu-fiction dedicata all’attore e scrittore Carmelo Bene. Saranno presenti il regista e alcuni attori che calcarono le scene con il controverso artista.

Le “Giornate del Cinema del Mediterraneo” si terranno presso il Centro Culturale di via Cattaneo dal 18 novembre al 2 dicembre, a ingresso libero, e la mattina sono previsti incontri e proiezioni dedicati agli studenti delle scuole superiori.

Ma per i cinefili del territorio le novità non finiscono qui: il 7 novembre il Comune di Iglesias ha firmato la convenzione per la prossima apertura della “Casa del Cinema” nei locali del Centro Culturale, dove verranno organizzati rassegne, laboratori ed eventi dedicati alla settima arte, e non solo.

Sara Garau

 

 

Il programma dettagliato della IX edizione delle “Giornate del Cinema del Mediterraneo” su http://www.arciiglesias.com/

Il catalogo dell’Arci di Iglesias

Info su Sara Garau

Controlla Anche

Parità

Cagliari. Disinfestazione contro le blatte nell’Istituto Comprensivo “Colombo”

Disinfestazione contro le blatte nell’Istituto Comprensivo “Colombo” A partire dalle 16,30 di venerdì 17 novembre, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com