Home / POLITICA / FNS Cisl: “L’Assessore Spano chieda scusa ai Vigili del fuoco e ai sardi”

FNS Cisl: “L’Assessore Spano chieda scusa ai Vigili del fuoco e ai sardi”

A seguire, il comunicato firmato da Nino Manca, Segretario Generale FNS Cisl Sardegna, rivolto all’Assessore Donatella Spano, in merito alla gestione della Campagna Antincendio Boschiva

spanoSolamente dopo i drammatici roghi che stanno devastando la Sardegna, l’Assessore SPANO ha dichiarato di essere disposta a firmare “al più presto” la convenzione da 600 mila euro con i Vigili del Fuoco a fronte dei 430 mila stanziati in bilancio. Ha rilasciato questa dichiarazione pubblica dopo essersi resa conto, insieme ai suoi più stretti collaboratori che, senza i Vigili del Fuoco, la sua tanto decantata flotta aerea e macchina antincendio regionale, non funziona. Dopo i comunicati stampa e le interviste rilasciate dai rappresentanti sindacali dei Vigili del Fuoco, la Signora SPANO ha avuto la faccia tosta di accusare questi di “… creare allarmismo fra la popolazione … ”. Sempre l’Assessore SPANO, smentiva quanto dichiarato dai sindacati sul fatto che la cifra messa a disposizione dalla Regione Sarda per la collaborazione dei Vigili del Fuoco nella lotta contro gli incendi boschivi, fosse solo di 430 mila euro. Oggi fa una clamorosa marcia indietro e annuncia che, nella prossima seduta di Giunta, sarà approvato un disegno di legge per garantire la copertura finanziaria necessaria per stanziare i 170 mila che mancano all’appello e dei quali solo adesso si accorge che non ci sono. Per questo motivo chieda scusa a tutti i Vigili del Fuoco e ai Sardi. L’Assessore SPANO si è sicuramente resa conto del grande lavoro che fanno i Vigili del Fuoco; di giorno e durante la notte. Già, durante la notte. Quando siamo i soli a essere presenti, in pronta e immediata disponibilità, sullo scenario dell’intervento boschivo; anche se non ci compete perché compito della Regione. Il Comandante Regionale della Forestale ha cercato, in qualche modo, di supportare le dichiarazioni rese dall’Assessore in merito alla disponibilità h/24 delle forze Regionali e del Corpo Forestale in particolare. Colleghi del Corpo Forestale, è bene sottolinearlo questo, che non ha nessuna colpa sull’organizzazione e gestione della Campagna Boschiva. Il Dott. DIANA, invece, che di quel Corpo è il Comandante Regionale, dovrebbe sapere che, un conto è garantire la presenza h/24 in una sala operativa, altra cosa è quella di dare risposte immediate alle richieste d’incendio di tipo boschivo del cittadino. Ribadiamo come più volte detto, che questi tipi d’intervento sono di competenza regionale e non, come spesso accade, dei Vigili del Fuoco. Quanto sta accadendo in Sardegna, sul fronte degli incendi boschivi, dovrebbe far riflettere la SPANO e aiutarla a evitare di fare dichiarazioni stizzite contro i rappresentanti dei Vigili del Fuoco. Chi governa e gestisce i beni e il territorio pubblico, anziché fare polemica si assuma le proprie responsabilità anche sulla gravissima assenza delle risorse idriche per il rifornimento dei mezzi antincendio previste dalla legge.

Per quanto ci riguarda, la Regione si tenga pure i 470 mila euro attualmente disponibili e li metta a disposizione per pagare gli straordinari al personale che fa parte della macchina antincendio regionale. Forse, in questo modo, riuscirà a garantire la presenza notturna di questi operatori. Noi non vogliamo più essere un “peso” per le casse regionali. A noi sono sufficienti gli attestati di stima quotidiani e il rispetto dei cittadini che, quando compongono il 115 per una richiesta d’intervento, anche la più banale, trovano sempre una risposta immediata perché i Vigili del Fuoco non demandano a nessuno i loro compiti istituzionali. Anzi, molto spesso sopperiscono, con i mezzi in dotazione e progettati per un impiego stradale e urbano, anche ai compiti istituzionali di altri Enti.

Il Segretario Generale FNS Cisl Sardegna

Nino Manca

FNS Cisl: “L’Assessore Spano chieda scusa ai Vigili del fuoco e ai sardi”

Info su La Redazione

Controlla Anche

Abbanoa

Porto Torres. Il Movimento 5 Stelle a sostegno della class action contro Abbanoa

“Abbanoa deve risarcire i cittadini di Porto Torres per i disservizi creati negli anni, non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Svolgi la seguente operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com