Home / Nazionale / Fieri di essere italiani: “In alto la testa” di Dj Mitch diventa un inno alla solidarietà.

Fieri di essere italiani: “In alto la testa” di Dj Mitch diventa un inno alla solidarietà.

Nazionale – E’ l’immagine di chi sogna, è l’espressione di chi non si arrende, è la direzione di chi crede nel cambiamento e nelle possibilità: sono volti dal mento sollevato, dalla testa in alto, dallo sguardo in avanti, senza una direzione scritta, quasi a cercare un futuro che non si vede dentro ad un quotidiano di fatiche, ma che rispunta sempre, certo come la speranza.

Sono gli occhi di chi non ha più un tetto sopra la testa, il suo tetto costruito, di chi non ha più fiducia nella politica, ma spera ancora che le cose possano cambiare; sono gli occhi di chi è cresciuto dentro ad un “bisogna accontentarsi” per capire che il senso non sta nella piccole cose in quanto tali, ma nei ricordi ad ogni angolo di strada vissuta: l’angolo del primo bacio, la traversa dei goal segnati con i compagni di via, la prima guida con tuo padre che sbianca ad ogni tentativo di cambio marcia, l’angolo nascosto che ancora non confidiamo a nessuno per paura che ce lo portino via, quel luogo magico dentro ad ogni città, dove andiamo o siamo andati a rifugiarci sin dalla prima crisi, non importa se emotiva, individuale o matrimoniale.

L’arte disegna l’Italia dal di fuori, ma negli italiani risiede ciò che la rende così tanto sognata e ammirata in qualunque parte del mondo: sono i ricordi delle persone, che la avvolgono in un ripetersi di gesti che da decenni si sono avvicendati dentro a quei luoghi profani al punto da sembrare sacri, e che se potessero parlare ne avrebbero di storie da raccontare. E’ la magia del nostro paese, spesso accusato, ma capace di dare il meglio di sé quando la situazione lo richiede, come accaduto per il recente terremoto che ha investito il centro-Italia: “il popolo italiano risponde sempre nel momento del bisogno”.

Un pensiero che Dj Mitch– Radio 105 – ha voluto mettere in musica, subito dopo la visita ad Amatrice e l’incontro con il sindaco, Sergio Pirozzi, perché “esiste qualcosa di più forte della distruzione, ed è rappresentato dal coraggio delle popolazioni colpite, dal desiderio di ricostruzione e di riemergere come e meglio di prima” e da chi non ha esitato a raggiungere quei territori pur di fornire il proprio contributo, proprio come ha fatto Giovanni Mencarelli, in arte Dj Mitch, che l’ha fatto nel modo a lui più naturale, buttando giù un pezzo e dandogli un titolo che riassumesse il suo pensiero e quello degli italiani: “In alto la testa” infatti è il titolo del brano che vuole avere “la forza della riscossa, riscoprendo le caratteristiche che hanno fatto grande il nostro paese, come la sorprendente solidarietà, che ci rende Fieri di essere italiani”.

Un brano prodotto dalla Nazionale Italiana Cantanti, a cui verrà devoluto l’intero ricavato a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma, in particolare per i bambini del progetto di Mediafriends, e che – come si legge nella pagina Facebook di TeleRadio Amatrice – “è già diventato il nostro inno”, passato durante l’ormai famoso podcast serale del sindaco Sergio Perozzi.

In alto la testa” dunque, per questo 2017 ancora da costruire, con la consapevolezza di chi tra le macerie ha perso tutto ciò che possiede, ma non ciò che gli appartiene da secoli e che nessuna scossa potrà seppellire: il desiderio di riscatto e l’orgoglio di essere italiani. (di Elena Mascia)

Info su elena mascia

Controlla Anche

gallipoli

Gallipoli. Trofeo Caroli Hotels: campionato Europeo di Windsurf Formula

Il grande sport approda a Gallipoli. Si svolgerà infatti dal 17 al 21 ottobre il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com