Home / Attualita' / San Teodoro, “Don’t touch my brain”

San Teodoro, “Don’t touch my brain”

Stamattina in piazza Gallura a San Teodoro per dire No alla violenza in ogni sua forma. Sagome distese a terra per simulare le scene di un delitto , scarpe rosse, abiti da sposa appesi ai balconi e alle finestre, divenuti emblema di un amore malato e di atrocità. “Don’t touch my brain” é nato da un’idea di Sebastiana Falchi, fotografa che dalla Sardegna é approdata in California e da Nietta Condemi De Felice, artista di Orune. La giornata si chiuderà con un dibattito che si terrà stasera alle ore 18 al teatro Comunale della cittadina. Interverranno l’antropologo Bachisio Bandinu, la giornalista Carmina Conte, la scrittrice Giovanna Mulas, l’avvocato del foro di Nuoro Maria Grazia Corrias, la psicologa Carla Concas, la presidente del centro anti violenza di Olbia, Patrizia Desole, la naturopata Patrizia Cossu, le letture sono state affidate all’attore Giovanni Carronni, Marella Giovannelli poeta  e all’attrice Annalisa Uda.
“Non toccate il mio cervello”, è un messaggio che come un boomerang, deve andare dalla Sardegna verso il mondo. per sperare di ricostruire una società più sana. 
Giusy Carta

Info su Redazione OR

Controlla Anche

ordinanza

La Maddalena. Ordinanza sul parcheggio antistante la Capitaneria di Porto

  Dal giorno 22.11.2017 al 31.03.2018, solamente nelle giornate di mercoledì, sarà possibile usufruire del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com