Home / Rubriche / Associazioni / Conferito ad Andrea Vigilante l’Attestato per meriti culturali della Casa editrice EPDO

Conferito ad Andrea Vigilante l’Attestato per meriti culturali della Casa editrice EPDO

Nel corso di una sobria cerimonia, svoltasi nella sede della Casa editrice EPDO di Oristano, nei giorni scorsi è stato conferito ad Andrea Vigilante, insegnante, Ispettore didattico, saggista e scrittore molto noto in città, l’Attestato per meriti culturali istituito dalla stessa Casa editrice EPDO. L’ambito riconoscimento, viene riservato a personaggi che si siano distinti nell’ambito della cultura e dell’arte. Ad Andrea Vigilante, è stato assegnato, sia come riconoscimento per meriti artistico – letterari, sia per la sua serietà e credibilità professionale, oltre che per l’impegno e il contributo culturale, dato alla città di Oristano.
Nativo di San Severo (FG), Andrea Vigilante, vive in Sardegna dal 1958. Profondamente legato al mondo della scuola e ai suoi operatori, ha al suo attivo numerosi studi, articoli, saggi, monografie e svariate pubblicazioni sulle problematiche educative, innovative e sperimentali del sistema scolastico italiano e sardo.
Il professor Vigilante, ha pubblicato una decina di testi dedicati al mondo della scuola e dell’istruzione, in genere, a partire dall’evoluzione avvenuta nel 1962, anno della nascita della scuola media “unica”. Nei suoi lavori, analizza a fondo anche la figura del Dirigente Scolastico, che debutta nello scenario del mondo dell’istruzione, dell’educazione e della formazione, col D.P.R. N° 59/1998, evidenziando la specificità dell’agire degli ex direttori didattici, presidi e capi di istituto, mettendo in risalto le caratteristiche che da quel momento in poi, devono contraddistinguere queste figure: presiedere, dirigere, sorvegliare, applicare, osservare. Sottolinea, soprattutto, le caratteristiche che questo profilo dirigenziale e manageriale, deve avere in termini di efficacia ed efficienza, in quanto titolare della responsabilità dei risultati, complessivamente considerati, quale soggetto cerniera di istanze civili, sociali, culturali, pedagogiche, metodologiche e didattiche.
Come Ispettore tecnico, Andrea Vigilante, assieme ai suoi colleghi, si è prodigato per spronare tutti gli operatori scolastici ad affrontare le specificità delle problematiche sarde di questo settore, con risultati abbastanza lusinghieri.
Per la sua competenza, è stato chiamato ad illustrare, nelle sedi istituzionali provinciali, regionali e nazionali, la diversa condizione della scuola sarda, in riferimento agli abbandoni e all’evasione dell’obbligo scolastico, alquanto contenuto nella scuola dell’obbligo, ma molto alto negli istituti di istruzione secondaria e in modo particolare, negli istituti tecnici e professionali, affrontando di petto l’argomento e proponendo soluzioni ad un problema che ai più, appariva un’impresa difficile, ostica, dura e quasi velleitaria.
Gian Piero Pinna

Info su Redazione OR

Controlla Anche

circo

Da Napoli un forte no al circo con animali

Il 21 ottobre la LEAL a Napoli ha messo in atto una campagna di raccolta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com