Home / Sport / Calcio / Cagliari – Rastelli sorride: “Un successo dedicato a Melchiorri”

Cagliari – Rastelli sorride: “Un successo dedicato a Melchiorri”

CAGLIARI – La vendetta è servita su un piatto freddo. Nel lunch match del Sant’Elia il Cagliari annienta il Genoa con un 4 – 1 (grazie alla doppietta di Borriello e alle reti di Joao Pedro e Farias che rimontano il vantaggio iniziale del Grifone con Simeone) che ha il sapore della rivincita rispetto alla gara d’andata. Un successo che riporta serenità in casa isolana. Il tecnico Massimo Rastelli ha il sorriso dei giorni migliori e non dimentica la dedica: “Una vittoria che la squadra ha ottenuto per Federico Melchiorri (operato gli scorsi giorni a Villa Stuart per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro ndr) – sottolinea il mister rossoblù – ancora una volta vittima di un grave infortunio. Siamo certi che tornerà più forte di prima”. Poi l’analisi della partita: “Siamo partiti bene nella prima parte, quindi il Genoa ha preso campo – spiega Rastelli – Abbiamo commesso l’errore di abbassarci troppo e il Grifone ha trovato il gol di Simeone. Siamo stati bravi a ribaltare il risultato sin dal primo tempo, ritrovando le giuste misure. Nel secondo tempo non c’è stata storia. Un solo rammarico per l’espulsione di Capuano”. Una sfida giocata senza la curva nord: “Un clima surreale – ammette l’allenatore cagliaritano – Un ringraziamento particolare per i tifosi venuti allo stadio, nonostante il freddo”. Eppure l’antipasto non è stato dei più promettenti. Pronti via, dal campo si sottrae Di Gennaro: “Nel corso della settimana ha accusato un fastidio muscolare che si è ripresentato poco prima del calcio d’inizio. Ho chiesto di mandare in campo Tachtsidis per evitare di giocarmi una sostituzione. La partenza è stata un pò così, poi ha saputo prendere le redini del centrocampo”. La scossa dal pareggio di Borriello: “E’ servito l’episodio negativo. Abbiamo cominciato bene, poi regalato qualche pallone di troppo. Poi i due gol in cinque minuti ci hanno spianato la strada”. Poche storie anche per Barella: “Un giovane che sta crescendo partita dopo partita – aggiunge il mister isolano – Stiamo cercando degli accorgimenti per la fase difensiva, trovando le giuste contromisure sugli avversari”. Il trainer del Grifone Ivan Juric è lo specchio della delusione. “Non ci sono dubbi – dice in conferenza stampa – è stata la peggior partita dell’anno. Abbiamo tenuto bene per 35’, poi abbiamo subito il doppio gol del Cagliari in cinque minuti e ci siamo dissolti. Abbiamo dato davvero una dimostrazione di debolezza. Un brutto colpo, con un calo pazzesco”. In sala stampa anche Gianni Munari, ormai destinato al Parma. “Porterò sempre nel cuore Cagliari – rimarca – Oggi è stata una vittoria meritata e bellissima”. Per Marco Capuano solo la macchia dell’espulsione: “Dopo il periodo nero di dicembre, stiamo acquistando maggiore fiducia in noi stessi. Abbiamo ottenuto un successo importantissimo con un ottima prestazione”.
Luciano Pirroni

Info su L

Controlla Anche

sport

Villanovaforru. Convegno etica e sport: dai campi minori allo scudetto del Cagliari

Venerdì 15 dicembre 2017 presso la Biblioteca Comunale di Villanovaforru alle 17,30, l’Amministrazione Comunale in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com