Home / Attualita' / Cagliari. L’elogio dell’amore con Xavier di Giovanni Coda

Cagliari. L’elogio dell’amore con Xavier di Giovanni Coda

L’amore supera ogni ostacolo, ogni barriera e sa superare anche il dolore di un attacco terroristico che priva un uomo del suo compagno. Con il cortometraggio “Xavier”, ispirato a fatti realmente accaduto lo scorso 20 aprile agli Champs-Elysées,

Giovanni Coda ha voluto rilanciare il suo messaggio di dialogo e tolleranza, attraverso il quale si percorre l’unica strada possibile per non sfociare nell’odio.

E per farlo ha scelto di realizzare un film che racconta della storia del giovane poliziotto Xavier Jugelé, unica vittima dell’attentato terroristico che ha scosso il cuore della Francia meno di sei mesi fa.

Dal forte legame amoroso alla tragedia di fronte alla morte, in poco meno di dieci minuti, il regista sardo ha saputo racchiudere l’essenza della storia, ripercorrendo le dodici ore precedenti l’attentato, di due giovani che si amavano e che, grazie alla testimonianza del compagno di Xavier, Etienne Cardlels, sono riusciti a lanciare un messaggio capace di abbattere parecchi pregiudizi.

“Non avrete il mio odio” è stato il passaggio principale della lettera aperta di Etienne che riecheggia anche nel cortometraggio presentato questa mattina nello Spazio Eventi della MEM – Mediateca del Mediterraneo.

Presenti per il Comune di Cagliari, che ha dato il suo patrocinio, l’Assessora con delega alle Pari Opportunità, Marzia Cilloccu e il presidente della Commissione Consiliare Cultura, Alessio Alias.

“C’è una nuova concezione di pari opportunità – ha spiegato Marzia Cilloccu – che va affrontata in senso lato e quindi non solo parlando di generi diversi ma soprattutto come parità di genere. E in questo è stato bravo Giovanni Coda perché lo ha evidenziato benissimo nel suo film. Mi piace in particolare la sua abilità nel trattare la nostra terra in modo molto originale e nel non lasciare che certi temi sprofondino nell’indifferenza”.

“Mi è piaciuto – ha aggiunto Alessio Alias – il modo con il quale Coda tratta il tema dell’amore che trionfa sull’odio al di là dell’orientamento sessuale. Chi è sopravvissuto ha negato l’odio verso chi gli ha negato l’amore della sua vita e questo non può che toccare il cuore”.
Soddisfatto, anche per i riconoscimenti arrivati persino da oltre oceano, il regista isolano che sta continuando a fare il pieno di complimenti. “Con Xavier abbiamo voluto sintetizzare un fatto privato all’interno di un evento pubblico che ha creato grande commozione in tutta la comunità”.

Barcellona

Info su La Redazione

Controlla Anche

Lingua Sarda

Assemini. Corso Lingua Sarda

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Sa Bertula Antiga”, rende noto che sono aperte le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com