Home / Attualita' / Cagliari. Bracciale in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet

Cagliari. Bracciale in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet

Grande sorpresa nella sede della fondazione Nurnet- La Rete dei Nuraghi, a Cagliari.

Un pacco, recapitato per raccomandata e accompagnato da una lettera, racchiudeva al suo interno un piccolo tesoro: un antico braccialetto in bronzo.

A divulgare la notizia è stata la stessa Nurnet attraverso il suo sito ufficiale e la propria pagina Facebook.

É accaduto nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 13.

Quando ci si ritrova qualcosa del genere fra le mani c’è sempre un momento di incredulità, che poi cede il posto alla meraviglia” dice Antonello Gregorini, fondatore e presidente della Nurnet.

Da una prima analisi puramente visiva, si può collocare il prezioso manufatto in un epoca preistorica, e più precisamente in un arco temporale compreso fra l’età pre-nuragica e nuragica (1800 a.C.). In pratica, in piena Età del Bronzo.

Anche i simboli riportati sul braccialetto sembrano confermare questa datazione: in Sardegna le spirali e la doppia “V” sono già state osservate in reperti risalenti ai periodi di Bonnannaro e Abealzu, Ozieri, Filigosa.

Questa simbologia viene associata ai cicli della vita, della rigenerazione, Sole e Luna, Uomo e Donna.

In buona sintesi un simbolo di augurio portato al braccio in vita che avrebbe avuto ancora più senso nella post vita per la speranza o certezza di rinascita e rigenerazione.” scrive in Gregorini, aggiungendo che “possono avere un significato molto importante per l’interpretazione delle tradizioni e della spiritualità di chi lo realizzò e/o portò al braccio.”

Il braccialetto, come si può ben notare dalle foto, è di forma ellittica e presenta un’apertura di soli due centimetri per poterlo infilare al polso.

Pertanto, questo dettaglio “insieme alle misure complessive del bracciale, farebbe pensare ad un abbellimento realizzato per un bambino o per una donna esile , non certo per il polso di un forte, nerboruto e muscoloso guerriero“.

Nella lettera, il donatore anonimo afferma di averlo trovato tra i ricordi di famiglia e che era in possesso dei suoi genitori dal 1956. Fornisce anche indizi utili e precisi in merito alla zona dove è stato rinvenuto il reperto: in un cantiere in Ogliastra tra Lanusei, Arzana e Ilbono, negli anni ’50.

Il donatore, infine, ci tiene a precisare che “è un oggetto che appartiene alla comunità, non sono un trafficante né un tombarolo, tanto meno lo erano i miei genitori“.

Mi piace supporre che qualcuno, avendo seguito per mesi e mesi le narrazioni di Nurnet, la campagna “Adotta un Nuraghe”, le reiterate note morali sul patrimonio unico dell’antica Civiltà Sarda, l’azione di acquisto dei quattro bronzetti presso la casa d’aste londinese dell’anno scorso, e in ultimo l’appello del 31 dicembre per “restituire ciò che è di tutti”, si sia convinto che un oggetto del genere non potesse restare nascosto agli appassionati..- scrive Gregorini sulla pagina Facebook ufficiale della Nurnet – Mi piace anche sognare che il precedente possessore del reperto abbia voluto essere d’esempio e suscitare uno spirito di emulazione per tutti quelli che, come lui, tengono i reperti di famiglia nei cassetti, pur soffrendone la presenza, avendo tuttavia paura di liberarsene….Grazie, ti vogliamo bene.”.

Come da legge, stamattina alle 8 Antonello Greporini e Giorgio Valdes (Vice-Presidente della Fondazione Nurnet) hanno consegnato il reperto al Nucleo dei Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Cagliari.

Cagliari. Bracciale in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet Cagliari. Bracciale in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet Cagliari. Bracciale in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet

 Cagliari. Braccialetto in bronzo di epoca Nuragica recapitato alla fondazione Nurnet

Francesca Pitzanti

Info su Francesca Pitzanti

Controlla Anche

whatsapp

Nuova funzionalità di WhatsApp

Nuova funzionalità di WhatsApp nella versione Beta che potrebbero arrivare presto su tutti i dispositivi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com