Home / Attualita' / Eventi / Cinema / Arzachena. Proiezione del film-documentario “Mediterraneo Mare di Vita”

Arzachena. Proiezione del film-documentario “Mediterraneo Mare di Vita”

“MEDITERRANEO MARE DI VITA”, il primo film-documentario italiano di “edutainment” della regista e produttrice Caterina Ponti torna ad illuminare il “grande schermo” della Sardegna, con il Patrocinio del Comune di Arzachena, in collaborazione con l’Associazione Culturale Comandante Raimondo Bucher. Rispondendo all’invito del Sindaco Roberto Ragnedda, l’Auditorium locale ospiterà per la prima volta in assoluto in questa Regione la proiezione della versione “The Director’s Cut” dell’opera dell’artista nativa di Sassari. A distanza di sei anni dalla première nazionale realizzata proprio nella città natia della Ponti, il prossimo Mercoledì 4 Ottobre avrà luogo una speciale matinée per le scuole con un parterre d’eccezione di ospiti ed organizzazioni di fama internazionale; in quest’occasione sia il Comune che l’Ass.ne Comandante R. Bucher consegneranno premi e riconoscimenti a C. Ponti e Gianluca Nardulli

 

Mercoledì 4 Ottobre il Comune di Arzachena ospiterà una proiezione mattutina tutta speciale di “MEDITERRANEO MARE DI VITA”, film- documentario prodotto, diretto e co-scritto da Caterina Ponti, spettacolare ed emozionante opera di carattere didattico-culturale carica di sentimenti, dispensante sensazioni coinvolgenti e ricco di bellezze visuali ed audiofoniche.

 

La matinée, alla presenza della produttrice-regista C. Ponti e del Produttore Esecutivo/Co-Autore Gianluca Nardulli, che hanno accolto l’invito del Sindaco del Comune di Arzachena, Roberto Ragnedda, avrà inizio alle h. 10.00 presso l’Auditorium comunale.

 

Dopo essere stato presentato, riscuotendo subito grande successo (suscitando vivo interesse e registrando cospicua eco sui Mass Media), nell’Estate del 2011 in Sardegna (a Sassari), “MEDITERRANEO MARE DI VITA” torna in questa Regione e per la prima volta sarà quivi proiettato sul grande schermo nella sua versione “The Director’s Cut”; la location sarda si offre come theatrum ad hoc per mostrare questo film-docu ad un pubblico nuovo, gli studenti di Arzachena, il giorno di San Francesco. Un’emozionante coincidenza, visto che nei primi secondi dell’opera si gode anche dell’estratto dal toccante “Cantico delle Creature” del Poverello di Assisi: “…Laudato sii, mio Signore, per sora Acqua, la quale è molto utile, e umile, e preziosa e casta…”. I partecipanti a questo nuovo screening ad ingresso gratuito, cui è stato concesso il Patrocinio del Comune di Arzachena, avranno modo di fruire dell’ultima performance del Maestro Silvio Spaccesi, popolare e sensibile attore cinematografico- teatrale (ha recitato, tra gli altri, in “Detenuto in attesa di giudizio”, in “Café Express”, ed in vari adattamenti da Molière, Scarpetta, Flaiano, Buzzati, Campanile, Montanelli, Gangarossa) e prolifico magistrale doppiatore per oltre 60 anni. Spaccesi, scomparso nel Giugno 2015, per trent’anni ha portato al successo il musical incentrato proprio sulla vita del Santo della Seraphica Civitas, “Forza venite gente”, interpretando Pietro Di Bernardone, padre di S. Francesco. In “MMDV – The Director’s CutSpaccesi recita l’introduzione del film, facendo rivivere la magia senza tempo di classici cartoons della Walt Disney: ha infatti doppiato Mammolo in “Biancaneve e i sette nani” del ‘72, l’albatros Orville di “Le Avventure di Bianca e Bernie” e Babbo Nachele di “Nightmare Before Christmas”; Spaccesi ha inoltre dato la voce a tanti memorabili personaggi: in “Gulp” e “Supergulp”, al goffo assistente di “Nick Carter” Patsy (quello che diceva: “E l’ultimo chiuda la porta!”), all’anziano maestro Jedi Yoda negli Episodi 5 e 6 di “Guerre Stellari”, e all’esilarante eremita cieco Abelardo di “Frankenstein Jr”.

 

mare
La regista, produttrice e co-autrice di Mediterrano Mare di Vita, Caterina Ponti (fonte: Paradise Entertainment)
mare
Da Destra a Sinistra Silvio Spaccesi, Caterina Ponti, Gianluca Nardulli (fonte: Paradise Entertainment)

Ideato e scritto con G. Nardulli (giornalista, publicist cinematografico internazionale e Membro della Giuria dei Nastri d’Argento), il film- documentario della Ponti è uno spaccato di 80 minuti del Mare Nostrum, con immagini accompagnate – dal primo all’ultimo secondo – da una coinvolgente colonna sonora plurigenere, con calzanti e permenanti brani composti – diversi per ogni razza, specie e paesaggio subacqueo mostrato – ed eseguiti dal Maestro Al Festa. Magnetica ed ammaliante risulta la Voce Narrante tutta al femminile, quella di Eva Ricca (versatile doppiatrice di notissimi serials tv tra i quali “Wonder Woman”, “Agente Pepper”, “Nata libera”, “Agente Speciale”, “L.A. Law – Avvocati a Los Angeles”; è stata regular in cartoni animati molto conosciuti, come “I Fantastici 4”, “L’Uomo Ragno”, “Thor”, “La Principessa Zaffiro”, “Gundam”, “Starzinger”, “Astroganga”) e di Rita Carlini (attrice cara a Pupi Avati).

 

Questo ‘primo docu-film italiano di edutainment’ (educational-entertainment / divertimento educativo) che è connotato da spirito divulgativo e di intrattenimento, vanta quali “attori protagonisti” una variegata serie di specie acquatiche (vegetali ed animali, viventi sin a 40 metri di profondità) incontrate in questa nuotata nel Mediterraneo, riprese da vicino e riccamente particolareggiate; la MdP è un rispettoso e non invadente sguardo rivolto a 360° a differenti bacini ed aree di questo magnifico mare che è un incommensurabile tesoro globale da salvaguardare. Un’animata parade di caleidoscopici acquanauti sia innocui che (potenzialmente) pericolosi, “incontri ravvicinati” con alcuni dei più curiosi inquilini di questo sconfinato ecosistema pittato di azzurro, verde e blu profondo, immortalati nel loro habitat naturale, natando su correnti ancestrali.

mare
Paguro Bernardo, una delle spettacolari creature acquatiche del film-documentario Mediterraneo Mare di Vita – The Director’s Cut di Caterina Ponti -(c) Paradise Entertainment

In quest’originale melange di testi, parole e musiche su immagini ove non v’è volutamente traccia dell’uomo, non è stato aggiunto alcun effetto speciale; a livello artistico, stilistico e contenutistico, per far fruire il millenario ciclo della vita in ambiente marino in tutta la sua reale bellezza, è stato scelto di mostrarlo esattamente come “natura crea”, sostenuti dall’amore e dal rispetto per questo elemento che è al centro di questa produzione della Paradise Entertainment realizzata da un’equipe tutta italiana. Caterina Ponti (autrice, per altro, anche di un romanzo thriller fictional parzialmente ambientato in Sardegna, “Il pericolo non è il mio mestiere ma mi segue come un’ombra”, disponibile per il download su lulu.com) ha già ricevuto il Premio Speciale del ‘Roma Film Festival’, la medaglia “Con il Rotary incontro al Mondo (Rotary International)” del Rotary Club Rimini Riviera, il “Premio Speciale all’Innovazione” del capitolino ‘Fantafestival‘ ed il Premio Domenico Meccoli ScriverediCinema in occasione della kermessePrimo Piano sull’Autore‘.

 

L’Associazione Culturale Comandante Raimondo Bucher ha deciso di attribuire agli ideatori di “MMDV” un premio che sarà consegnato dal suo Presidente Onorario, Luciana Civico, vedova del Comandante. Il Sindaco del Comune di Arzachena Ragnedda e l’Amministrazione comunale, nel loro intervento previsto in conclusione della mattinata, premieranno con il proprio riconoscimento la Ponti ed il Nardulli, entrambi membri – fra l’altro – dell’Accademia del Cinema Italiano e Giurati del Premio David di Donatello. Ospite d’onore di questa matinée, l’Ammiraglio Giuseppe de Giorgi, che un anno dopo il suo pensionamento da massimo grado di comando della Marina Militare Italiana – quello di Capo di Stato Maggiore (2013-2016), è divenuto volontario ed è impegnato con “Sea Shepherd Italia”. “MMDV” aprirà e chiuderà una giornata di incontro – come detto – con le scuole arzachenesi, intitolata “Mediterraneo da amare – Pelagos – Mare da salvaguardare”. Con contributi video e propri interventi, parteciperanno due stimatissimi relatori: “Battaglie ed emozioni nella salvaguardia dell’ambiente marino” con Eugenio Fogli, Responsabile del Dipartimento Scuole di “Sea Shepherd Italia”, organizzazione internazionale no profit per la tutela del mare e della fauna marina, e “I Cetacei del Santuario Pelagos“ con Aurelie Moulins, Ricercatrice della “Fondazione CIMA – Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale” che parlerà – appunto – della realtà “Pelagos”, una zona marina di 87.500 km2 che nasce da un accordo tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia per la protezione dei mammiferi marini che lo frequentano.

mare
Locandina Mediterraneo Mare di Vita The Director’s Cut di Caterina Ponti (c) Paradise Entertainment

Info su La Redazione

Controlla Anche

cacucci

Pino Cacucci ospite alla X edizione del Puntodivista Film Festival a Cagliari

Puntodivista Film Festival 2017 – X edizione Teatro Adriano – via Sassari n. 16 – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com