Home / Attualita' / CRONACA / Agosta : “Il 2017 sarà un anno molto difficile per l’economia italiana ma non per l’esito del referendum. Attenzione perché cambiano gli equilibri mondiali ”

Agosta : “Il 2017 sarà un anno molto difficile per l’economia italiana ma non per l’esito del referendum. Attenzione perché cambiano gli equilibri mondiali ”

Parla l’Amministratore della Trinity Investment Partners, società’ di intermediazione finanziaria basata a Londra e regolata dalla Financial Conduct Authority: “Il 2017 rischia di essere da montagne russe per l’economia italiana e questo non per l’esito del referendum e non tanto per la Monte Paschi di Siena ma per le vicende politiche e per eventi esterni . Dopo 30 anni di ciclo obbligazionario positivo, i tassi di interesse americani sugli investimenti si stanno rialzando da livelli bassissimi (i più’ bassi degli ultimi 50 anni). I prezzi delle obbligazioni sono andati alle stelle negli ultimi 5 anni. Molti esperti economici parlano di fine di ciclo obbligazionario positivo e di invio di un ciclo “bearish”.  Ciò dunque potrebbe avere un effetto a cascata sui tassi d’interesse delle obbligazioni europee e dunque sull’intera economia italiana ed internazionale”. Lo afferma Fabio Agosta, operatore di rilievo del settore finanziario alla City di Londra , ed oggi imprenditore di se stesso (CEO anche del Gruppo Societario di cui è parte la BAM!)

Agosta,  laureatosi  con 110 e lode in Economia Aziendale presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, Master CEMS in Business Administration presso Erasmus University, Rotterdam ha oltre 20 anni di esperienza nel settore finanziario.

 

“Stiamo assistendo ad un radicale cambiamento degli equilibri economici mondiali – ha dichiarato Agosta – anche con l’elezione di Trump negli Stati Uniti . Oggi l’economia americana è ancora florida con un tasso di disoccupazione basso , ma per cercare il trilione di dollari di cui parla il Presidente neo – eletto , gli Stati Uniti saranno costretti ad indebitarsi nei prossimi decenni e tutto questo influirà molto sugli equilibri economici mondiali che stanno già mutando”.

Info su La Redazione

Controlla Anche

Castagne

Lopa: La valorizzazione della filiera del castagno dovrà partire dalla Campania

La valorizzazione della filiera del castagno nazionale dovrà partire dalla Campania, e non potrebbe essere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com