Home / Attualita' / Eventi / Altro / 25 Aprile: a Oristano un concorso per le scuole, un Atlante dei Partigiani e una conferenza su Gramsci

25 Aprile: a Oristano un concorso per le scuole, un Atlante dei Partigiani e una conferenza su Gramsci

 

Quest’anno la Festa della Liberazione si celebra a Oristano con alcune iniziative a cura del Comune e del Comitato provinciale dell’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, che da anni collaborano in città nell’organizzazione dei festeggiamenti per il 25 aprile.

Il programma è stato presentato questa mattina dagli Assessori alla Cultura e allo Spettacolo Maria Obinu ed Emilio Naitza, dal Presidente dell’ANPI di Oristano Carla Cossu e da Aldo Borghesi direttore dell’Istituto per la Storia dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea nella Sardegna centrale (ISTASAC).

La Giunta Tendas, a 80 anni dalla morte, vuole offrire un ricordo su Antonio Gramsci. L’appuntamento è per il 24 aprile, all’Hospitalis Sancti Antoni, con la lettura, accompagnata da un sottofondo musicale, de “I quaderni dal carcere” la raccolta degli appunti, dei testi e delle note che Gramsci ebbe la possibilità di scrivere a partire dal febbraio del 1929 e fino al 1935, durante la prigionia nelle carceri fasciste.

Due le iniziative curate direttamente dall’ANPI: un premio per gli studenti delle scuole medie intitolato a Flavio Busonera e un censimento dei partigiani oristanesi che hanno dato il loro contributo per la liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista.

Il concorso è rivolto agli studenti delle terze classi delle Scuole Medie e si propone di  promuovere nelle nuove generazioni la consapevolezza di quanto lungo e tragico sia stato il  percorso che ha condotto alla nascita della Repubblica, della Costituzione e della libertà degli Italiani.

Gli studenti partecipano con saggi, temi, lettere, racconti, fumetti (anche in modalità multimediale) su una tematica a scelta tra le caratteristiche della Costituzione Italiana e le vicende storiche che hanno portato alla sua nascita, il contributo dei giovanissimi alla Resistenza e le ragioni della loro scelta e la vicenda umana di Flavio Busonera. Gli elaborati, presentati da studenti singoli, gruppi o intere classi, dovranno pervenire entro il 10 aprile. Saranno valutati da una giuria composta dal Presidente dell’ANPI Carla Cossu e dai giornalisti Patrizia Mocci dell’Unione Sarda ed Enrico Carta della Nuova Sardegna.

Le premiazioni si svolgeranno nei giorni precedenti il 25 aprile, presumibilmente nel Centro Giovani intitolato a Flavio Busonera, medico e partigiano oristanese, impiccato dai fascisti a Padova il 17 Agosto del 1944, alla cui memoria lo scorso anno è stato intitolato il Centro Giovani di Sa Rodia.

L’ANPI è impegnata con l’ISTASAC di Nuoro, l’Istituto per la Storia dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea nella Sardegna centrale, per la pubblicazione dell’Atlante dei Partigiani dell’Oristanese. Si tratta di un progetto che parte quest’anno con un manifesto e un pieghevole con mappa geografica, cartacea e interattiva, nella quale ad ogni paese dell’Oristanese sono associate tante sagome corrispondenti ai partigiani censiti e riconosciuti. Per ciascuno compare una legenda con i nomi e una sintesi biografica. Nella mappa interattiva multimediale una descrizione più completa con i link per accedere alle notizie e agli archivi dai quali i nomi e le informazioni sono stati tratti. La base è costituita da un elenco di 150 partigiani di 52 comuni della provincia, 14 oristanesi. 40 erano militari effettivi in servizio presso nelle varie armi (esercito, finanza, carabinieri) e 16 sono stati decorati.

Info su La Redazione

Controlla Anche

sea

La Spezia. Sea future exhibition & Business Convention

Sea Future Exhibition and Business Convention base navale della Spezia, dal 19 al 23 giugno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com