Crédit Agricole Italia: nuove misure a sostegno dei collaboratori

Crédit Agricole Italia:

Contributo straordinario welfare da 500 euro, condizioni bancarie ancora più agevolate e potenziamento dell’assistenza sanitaria si aggiungono all’aumento del congedo parentale

Crédit Agricole Italia, insieme alle organizzazioni sindacali, ha definito un nuovo pacchetto di misure concrete a sostegno dei dipendenti. L’obiettivo è chiaro: garantire un supporto continuativo e rafforzare il potere d’acquisto dei collaboratori.

Crédit Agricole Italia: le misure

É prevista l’erogazione di un contributo straordinario welfare, del valore di 500 euro, a favore di tutto il personale (dirigenti esclusi); l’importo sarà reso disponibile entro la fine di febbraio attraverso la piattaforma interna Mondo Welfare.

L’istituto di credito italiano ha inoltre fissato condizioni bancarie agevolate: dal 1° gennaio 2023 – e per tutto il 2024 – ai “mutui ipotecari prima casa” verrà applicato il parametro BCE. Per quanto riguarda i prestiti documentati lo spread sarà limitato a 50 bp.

advertisement

Previsto inoltre l’incremento dei plafond massimi concedibili per i medesimi prodotti (“mutui prima casa” elevati a 300.000 euro; “prestiti documentati” a 50.000 euro).

Crédit Agricole Italia, sul fronte salute, eleverà a 800 euro il contributo versato in materia di assistenza sanitaria per ogni dipendente a partire dal 2024.

Queste misure si aggiungono all’innalzamento del congedo parentale per i padri. A partire da gennaio 2023 potranno fruire – entro i 24 mesi dalla nascita o ingresso in famiglia del figlio/a e successivamente alla fruizione del congedo obbligatorio – di 20 giorni di congedo retribuito al 100% (diventeranno complessivamente 28 giorni nel 2024). Un’iniziativa totalmente a sostegno della genitorialità, che agevola l’equilibrio fra la vita personale e quella professionale.

Queste misure si inseriscono all’interno del percorso di Crédit Agricole Italia rivolto alla promozione di politiche e azioni concrete di potenziamento e affinamento del welfare aziendale, per sostenere i colleghi e le loro famiglie di fronte alle sfide di questi ultimi anni.

Leggi anche: Crédit Agricole Italia e Agos entrano nel capitale di FlowPay

Per rimanere in costante aggiornamento su eventi, cronaca regionale, nazionale e internazionale e tanto altro ancora, clicca qui