Seconda edizione per “Visioni made in Sardegna” progetto targato Malik

Seconda edizione per “Visioni made in Sardegna

Seconda edizione per “Visioni made in Sardegna” progetto targato Malik

Si svolgerà dal 7 al 23 dicembre 2022 la seconda edizione del progetto itinerante “Visioni made in Sardegna – Il cinema incontra le piccole comunità”, Finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna – L.R. 20 settembre 2006, n. 15 “Norme per lo sviluppo del Cinema in Sardegna”- Annualità 2022”. 

Nove comunità da incontrare nei territori facenti parte dell’Unione Comuni del Montalbo       (Bitti, Lodè, Lula, Onanì, Orune, Osidda, Posada, Siniscola, Torpè) con l’ambizioso obiettivo di realizzare una rete di collaborazioni sul territorio sardo per divulgare, in particolar modo tra le nuove generazioni e nelle aree in cui non è presente stabilmente una struttura cinematografica, il Cinema made in Sardegna e le sue tematiche. 

L’associazione Malik e i suoi partner progettuali, tra cui la Fondazione Sardegna Film Commission, porteranno nelle piccole comunità del Centro Sardegna una serie di opere accuratamente selezionate tra quelle prodotte nell’ambito del progetto “Heroes 20.20.20  (progetto della Sardegna Film Commission dedicato a diffondere e consolidare buone pratiche ecosostenibili), a cui si aggiungono una selezione di cortometraggi e lungometraggi che trattano tematiche legate alla Sardegna ma capaci di parlare un linguaggio universale. 

advertisement

Il cinema per tutti e per tutte le età: una sezione dedicata ai più piccoli con la proiezione di una selezione di opere del progetto Heroes – Eroi della sostenibiltà a cui seguirà un laboratorio “green” in cui seguendo i principi dell’economia circolare saranno utilizzati scarti per la creazione di oggetti di uso quotidiano attraverso tecniche e materiali poveri e di riciclo. 

Una sezione dedicata al pubblico adulto con la proiezione in orario serale di lungometraggi concordati con le rispettive amministrazioni, accompagnata da un dibattito alla presenza del regista e ove possibile dei talent e dei professionisti coinvolti che dialogheranno con il pubblico in sala. Le opere proiettate saranno “Transumanze” di Andrea Mura, “Arbores” di Francesco Bussalai, “Il muto di Gallura” di Matteo Fresi, “Nel nostro cielo un rombo di tuono” di Riccardo Milani.