Quartu Sant’Elena: lottizzazioni sul mare ancora sprovviste di rete fognaria

Quartu Sant'Elena: lottizzazioni sul mare ancora sprovviste di rete fognaria - Ciusa (M5S): "A che punto sono i lavori della rete idrica?".

Quartu Sant'Elena

Quartu Sant’Elena: lottizzazioni sul mare ancora sprovviste di rete fognaria

Quartu Sant’Elena: lottizzazioni sul mare ancora sprovviste di rete fognaria – Ciusa (M5S): “A che punto sono i lavori della rete idrica?”.

Quartu Sant’Elena: lottizzazioni sul mare ancora sprovviste di rete fognaria – “Attualmente le numerose lottizzazioni presenti lungo la costa del Comune di Quartu Sant’Elena sono servite da piccoli impianti di trattamento delle acque reflue che risultano per lo più obsoleti e inadeguati a garantire il rispetto dei parametri di scarico.

In particolare, i cittadini residenti nelle vie Montacutu e Taormina, costituiti in comitati, da anni subiscono le spiacevoli conseguenze di un sistema di smaltimento delle acque meteoriche e fognarie inadeguato.

La via Taormina, vicina a una delle spiagge più frequentate, è totalmente sprovvista di rete fognaria e gli abitanti utilizzano fosse settiche gestite in proprio.

advertisement

Il sistema di smaltimento delle acque piovane stradali, inoltre, è realizzato con insufficienti caditoie ad assorbimento, quindi in occasione di forti piogge le vie Montacutu e Taormina si trasformano in veri e propri torrenti che con il salire del loro livello impediscono l’accesso alle abitazioni e allagano giardini e garage”.

“Fatto ancora più grave è che da tempo non si hanno notizie sullo stato di attuazione dei lavori dei nuovi collettori fognari, che avrebbero dovuto essere ultimati in otto mesi, e utili a consentire di dismettere definitivamente i diversi depuratori della fascia costiera convogliando i reflui, compresi quelli delle lottizzazioni senza rete fognaria, verso il depuratore consortile di Is Arenas, oltre a rendere funzionale ed efficiente il sistema di smaltimento delle acque meteoriche”.

Così il consigliere regionale del M5s Michele Ciusa ha presentato un’interrogazione al Presidente della Regione e all’assessore regionale dei Lavori Pubblici per sapere quale sia lo stato di attuazione e il relativo cronoprogramma dei lavori di realizzazione del collettore fognario del litorale di Quartu Sant’Elena nel tratto compreso tra Marina Residence a Terra Mala.

“La Regione si attivi affinché si rispetti quanto concordato nel protocollo d’intesa sottoscritto a novembre 2020 dalla Direzione generale dell’Agenzia regionale del distretto idrografico della Sardegna (ADIS), da Abbanoa S.p.A., dal Comune di Quartu Sant’Elena e dall’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna, che riguarda i sette impianti di depurazione a servizio delle lottizzazioni Solmar Club – Su Stangioni, l’Oasi, Stella di Mare 1, Stella di Mare 2, Riviera di Capitana, Baia Azzurra, Oscar Vacca (a Terra Mala) e delle connesse infrastrutture fognarie (cinque impianti di sollevamento situati nelle vie Rimini, Riccione, Pantelleria, Is Pardinas/via Gallura e dei Cicloni).

Un accordo in cui tutti i soggetti sottoscrittori si sono impegnati a porre in essere le attività di loro competenza per il completamento, secondo cronoprogrammi definiti, delle opere in itinere necessarie”.

“L’Assessorato ai Lavori Pubblici deve attivarsi per sbloccare questa situazione di stallo e comunicare quali iniziative intendano assumere i diversi soggetti coinvolti per fronteggiare le conseguenze, particolarmente devastanti, dovute al sistema di smaltimento delle acque reflue e meteoriche inefficiente”.

Articolo precedenteFulmine Group, Tommaso De Bernardini nuovo Direttore Vendite Mail
Articolo successivoRai Isoradio, “L’autostoppista” di Igor Righetti anche in diretta Instagram: si parla di social e gossip con Chiofalo e Rosica
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore, poeta e giornalista. Si è diplomato nel 2022 presso l'Accademia d'arte di Cagliari. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, nel quale è socio Senior, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online. Nell'Ottobre 2022 esce il suo terzo cortometraggio: "The Overseers". A Febbraio 2023 uscirà il suo prossimo libro: "Il multiverso negli occhi".