Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco

Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco - Venerdì, 2 dicembre, il festival letterario del crogiuolo dedicato alla sostenibilità ecologica, sociale e culturale propone alla biblioteca comunale di Sinnai la presentazione alle 17 del libro di Giuseppina Arangino Sorres (X edizioni).

Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco

Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco

Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco – Venerdì, 2 dicembre, il festival letterario del crogiuolo dedicato alla sostenibilità ecologica, sociale e culturale propone alla biblioteca comunale di Sinnai la presentazione alle 17 del libro di Giuseppina Arangino Sorres (X edizioni).

Prosegue tra Sinnai e Cagliari Mondo Eco – Dialoga con la scrittrice, scultrice e pittrice cagliaritana Gerardo Ferrara.

La presentazione è accompagnata dai “paesaggi sonori” di Tonino Macis.

La violenza si può raccontare in tanti modi. Quello che sceglie Giuseppina Arangino nel suo romanzo di esordio è il più diretto, preciso, crudele resoconto di uno stupro.

advertisement

Anzi, il peggiore degli stupri: la violenza di gruppo. Senza sconti, senza reticenze, senza sottintesi.

Un baratro che si apre e inghiotte la vittima, fisicamente moralmente psicologicamente. E contemporaneamente delinea le figurebestiali dei mostri che l’hanno creato. La protagonista è una giovane donna.

Dall’istante del suo risveglio e della presa di coscienza siamo condotti a condividere ogni suo gemito, ogni respiro interrotto dal dolore, ogni incontro coi fantasmi che da quel momento la possiedono.

Ma lei è una donna forte, decide di tornare a galla, di uscire dal baratro.

Questo romanzo, ambientato tra la grande città e la provincia di una Sardegna perfettamente attuale, racconta il percorso di questa giovane donna per riappropriarsi di ciò che quelle bestie credono di averle portato via per sempre.

L’indomani, sabato 3 dicembre, il festival letterario con la direzione artistica di Rita Atzeri fa ritorno a Cagliari, a Casa Saddi a Pirri, dove dalle 18 sono in programma due incontri moderati dal giornalista Vito Biolchini: il primo è con la giornalista ambientale ed ecoblogger Letizia Palmisano, ospite di Mondo Eco col volume 10 idee per salvare il pianeta (Città Nuova): il libro spiega come contribuire a salvare l’ambiente, in ogni momento della nostra giornata, a partire dalle scelte quotidiane su mobilità, riciclo dei rifiuti, consumi di energia, alimentazione, svago e sport; il secondo è con Luciana Marotta, che nel libro Oltre la droga e l’Aids. L’altra vita di Gianfranco racconta la storia di suo fratello Gianfranco, primo morto di Aids in Sardegna, mentre era ospite della comunità S’ASpru dell’associazione Mondo X di Padre Salvatore Morittu: uno scrigno di ricordi commuoventi, sentimenti, dolori e gioia, senza mediazioni, vivo, spontaneo, senza censure, dell’ultimo tratto di vita terrena di Gianfranco, protagonista assieme ai suoi fratelli di comunità.

L’altra via. Costruirsi da soli una casa, progettare per tutti una nuova vita è il titolo del libro (edito da Solferino) dello scrittore e marinaio Simone Perotti, al centro della serata di domenica, 4 dicembre, con inizio alle 18.

Modera l’incontro Vito Biolchini. Nel volume è raccontata la storia di Simone e F. che, all’inizio di marzo 2020 partono per un’isola dell’Egeo, dove hanno comprato un rudere in pietra da ristrutturare.

Non immaginano che per sette mesi non potranno più allontanarsene, bloccati sull’isola greca dai rigori della pandemia che ha colpito il mondo.

Come novelli Robinson, i due cominciano i lavori, costruendo tutto il possibile con le loro mani: dal tetto al letto, dalla cucina al forno di argilla.

Il festival Mondo è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura della Regione Sardegna (Servizio beni librari) e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari. Nutrita la schiera di partner e collaborazioni: Festival Lei, Liberos, Miele Amaro libreria, Eja tv, Radio x, Biblioteca Monte Claro, Miglio Verde, Comunita’ La Collina, Street Book, Biblioteca Sinnai, Diversamente Onlus, Mesa Noa, Circolo Sardo Ichnusa, Segni di integrazione Sardegna Sardens, Istituto autonomo sardo Fernando Santi, Fondazione Berlinguer, Biblioteca gramsciana Villa Verde, Symponia, Casa Saddi, Associazione L’uomo che piantava gli alberi.

Il programma completo di tutti gli eventi e le attività è sul sito www.festivalmondoeco.it