A Gonnosnò nuove “Chistionis” con Pier Paolo Pasolini

In Marmilla c’è un altro fine settimana per discutere di temi importanti.

Ma anche per trasferirsi a Cagliari ad assaporare le prelibatezze del territorio, testimoni di un passato gastronomico identitario mai dimenticato.

Sabato a Gonnosnò un altro appuntamento della rassegna intercomunale “Chistionis” dedicato a Pier Paolo Pasolini.

Domenica al castello di San Michele a Cagliari una nuova degustazione unita alla visita alla mostra di foto “12 Reportage dalla Marmilla”.

“Il nostro territorio si mantiene vivo, nella nostra zona interna, ma anche con l’impegno della promozione dei nostri tesori all’esterno”, ha esordito il presidente del Consorzio Due Giare Lino Zedda.
GONNOSNO’ Sabato 26 novembre nell’ex sala consiliare del vecchio municipio, in via Matteotti, alle 18, il recital dal titolo “Pasolini in forma di rosa”, proposto dal Comune in collaborazione con la Biblioteca Gramsciana Onlus e il Consorzio Due Giare. “Stefano Giaccone racconterà il Pier Paolo Pasolini delle canzoni, del cinema, del Sole e della Notte”, ha anticipato Giuseppe Manias della Biblioteca Gramsciana, “Un Pasolini non inedito ma forse meno esplorato. Attraverso l’uso di canzoni, letture e brevi commenti, Pasolini rivive come uomo e intellettuale del ‘900, immerso nel Sole, nello Sport, nei colori, nella bellezza e nella violenza del Vivere”. Stefano Giaccone, musicista, scrittore e uomo di Teatro, fin dai primi anni 80 nella sua città di origine, Torino, porta avanti una personale strada artistica, a cavallo tra ricerca e cultura popolare, nella scia di “Franti”, il gruppo musicale da lui fondato con la cantante Lalli, definita una “Punk & Folk band”. Il sindaco Ignazio Peis ha aggiunto: “Un bel momento di confronto e crescita culturale per la nostra comunità e per tutto il territorio”.
SAPORI A CAGLIARI Domenica 27 novembre al castello San Michele di Cagliari nuova giornata di degustazioni per la rassegna “Sapori e immagini della Marmilla” grazie all’organizzazione del Consorzio Due Giare e della società Orientare e con la collaborazione delle Pro loco della stessa Marmilla. Ogni appuntamento, al costo di 6 euro, prevede l’ingresso al castello, la visita guidata alla mostra “Dodici reportages dalla Marmilla” e la degustazione dei prodotti tipici. Domenica sarà protagonista la Pro loco di Curcuris con “is suppasa”, pane raffermo cotto e poi condito col sugo.
Per prenotazioni scrivere a castellosanmichele@orientare.it. Per informazioni chiamare il numero 070.15240479. Nelle stesse sale del castello San Michele è allestita l’esposizione “12 Reportages della Marmilla”. 240 scatti realizzati negli ultimi tre anni da dodici giovani fotografi in altrettanti centri dell’Alta Marmilla grazie al progetto “Fotografia Contemporanea in Marmilla”, del Consorzio Due Giare e dell’associazione “Su Palatu Fotografia”.
Progetto arrivato ora a Cagliari grazie alla società Orientare e all’assessorato alla cultura e spettacolo del Comune di Cagliari. Dal lavoro di questi esperti di scatti sono nate dodici mostre di foto, ospitate per un mese nel paese, diventato un piccolo set fotografico. Tiziano Canu è stato a Baradili, Marianna Ogana a Baressa, Francesca Macis a Senis e Guglielmo Cherchi a Villa Sant’Antonio. Ancora Ad Assolo Pierluigi Dessì, a Gonnosnò Ambra Iride Sechi, a Sini Isabella Muzzu e ad Usellus Simone Deidda. Infine Gianmarco Porru a ad Albagiara, Mario Saragato a Curcuris, Emanuela Meloni a Pompu e Valentina de Santis a Villa Verde. Tutte esposizioni che potranno essere visitate al castello di San Michele a Cagliari sino al prossimo 4 dicembre.