Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande

Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande - Il Comune di Oristano ha aggiudicato la progettazione della pista ciclabile di Torre Grande al raggruppamento temporaneo di professionisti formato dagli ingegneri Riccardo Auteri e Narciso Piras, dall’architetto Valerio Montieri, dal geologo Valentino Demurtas e dall’agronomo Federico Corona.

Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande

Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande

Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande – Il Comune di Oristano ha aggiudicato la progettazione della pista ciclabile di Torre Grande al raggruppamento temporaneo di professionisti formato dagli ingegneri Riccardo Auteri e Narciso Piras, dall’architetto Valerio Montieri, dal geologo Valentino Demurtas e dall’agronomo Federico Corona.

Progettazione della pista ciclabile di Torre Grande – Il raggruppamento ha presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa con il punteggio di 100/100 ed un ribasso sull’offerta economica del 42,10 % per un importo di 71mila euro.

“Il progetto, che rientra nel quadro del Programma di rigenerazione urbana, dovrà prevedere la realizzazione di un asse ciclopedonale di collegamento tra la borgata di Torre Grande e il porto turistico, in continuità con la pista sul Lungomare Eleonora d’Arborea – precisa l’Assessore ai Lavori pubblici Simone Prevete -.

Il progetto punta al completamento del processo di rigenerazione della località marina di Torre Grande, rispondendo all’obiettivo di valorizzazione degli ambiti naturali presenti nell’area, creando percorsi di fruizione per pedoni e biciclette.

In particolare si prevede di realizzare sulla via Millelire, da villa Baldino verso il porticciolo, un percorso ciclopedonale, parcheggi, illuminazione pubblica, sottoservizi e opere a verde.”.

advertisement

Il progetto si configura come un lotto funzionale di un progetto generale, in continuità e completamento a due interventi in corso di realizzazione finanziati nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Progetto di Sviluppo Territoriale “Viaggio della Terra dei Giganti”.
Per la realizzazione dell’intervento sono pronti un milione 874 mila euro.

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza mette a disposizione un milione 800 mila euro.

Articolo precedenteAou – Dal 12 al 25 settembre 1° torneo di padel per i dipendenti
Articolo successivoNicolò Renna secondo al test event in Olanda
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.