La cantautrice Ariete alla Roble Factory Studio di Alghero

Il battesimo del Roble Residential Recording Studio con la giovane cantautrice e compositrice romana.

Comincia nel migliore dei modi l’avventura del Roble Residential Recording Studio, la struttura pensata per la produzione di musica di alta qualità dalla Roble Factory, la Fabbrica di Idee nata nel 2021 per promuovere musica, cinema ed eventi.

Il battesimo dello studio di registrazione musicale, altamente specializzato, ospitato nelle tranquille campagne di Alghero, è avvenuto per mano di Ariete, giovane cantautrice e compositrice romana, tra le protagoniste della prima edizione dell’Alghero Musica Spotlight. A casa Roble, insieme a lei, anche lo staff di musicisti e produttori della Bomba Dischi, prestigiosa etichetta romana del nuovo indie italiano.

Dopo essersi esibita in concerto nei giorni scorsi all’Anfiteatro “Ivan Graziani”, riscuotendo un grande successo tra i suoi numerosi fan, Ariete ha scelto di cominciare i lavori del nuovo disco e di passare alcuni giorni alla Roble Factory, sfruttando al meglio il prestigioso studio di registrazione e godendo della bellezza e serenità del luogo, immersa tra querce secolari con un servizio alloggio a disposizione degli artisti.

advertisement

«Sono rimasti tutti incantati dalle meraviglie del postodalla ricchezza di strumentazione e dall’acustica perfetta, offerte dallo studio di registrazione – sottolinea Antonio Leardi, responsabile del settore musica della Roble Factory – e Ariete in particolare si è trovata subito a suo agio, seduta al pianoforte con a disposizione strumentazione di altissimo livello, tanto da affermare di trovarsi in un parco giochi».

«La nostra idea – aggiunge Marco Fais, responsabile della Roble Factory – è proprio quella di mettere a disposizione degli artisti non solo la massima professionalità e le migliori attrezzature audio e video, ma soprattutto un posto dove poterlo fare, circondati dalla bellezza del paesaggio, immersi in un ambiente familiare e confortevole, dove poter trovare ispirazione».

Prevista intanto per i primi di ottobre la presenza in studio di un altro big della nuova musica indie italiana: ancora nessuna indicazione sul nome dell’artista, proprio per garantire agli ospiti della Factory, la più totale riservatezza.

Previste nelle prossime settimane anche sessioni di registrazioni dei Train To Roots e di Giaff, nuovo talento della città catalana.