IT.A.CÀ torna in Ogliastra ed il 18 settembre fa tappa a Ussassai

IT.A.CÀ torna in Ogliastra

IT.A.CÀ torna in Ogliastra ed il 18 settembre fa tappa a Ussassai

IT.A.CÀ torna in Ogliastra. La 14esima edizione di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori “Festival del Turismo Responsabile” dal 16 al 25 settembre 2022 farà tappa in Ogliastra nei paesi di Lanusei, Jerzu, Ussassai e Villagrande Strisaili.

Una veduta incantevole dal monte Armidda, osservando i Tacchi e Perda ‘e Liana simboli naturali dell’Ogliastra e mille esperienze da vivere nella stagione forse più magica per la montagna: quella che annuncia l’autunno.

È il sunto di quanto si può provare a del “Turismo Responsabile” nella sua terza giornata della seconda tappa sarda di domenica 18 settembre.

Un grande evento con lo sguardo sul tema “HABITAT – Abitare il futuro” ricco di esperienze e dibattiti legati alla sostenibilità e all’ambiente in uno dei luoghi più belli e autentici della Sardegna: l’Ogliastra. Con la partecipazione dei comuni di Villagrande Strisaili, Jerzu, Ussassai e Lanusei, tra natura e gastronomia, conferenze e laboratori con l’animazione dei volontari e dei cittadini dei quattro paesi coinvolti.

advertisement

IT.A.CÀ torna in Ogliastra

Domenica 18 settembre alle h 9.00 i più ispirati camminatori si daranno appuntamento a Sarcerei vicino al Bosco Selene, per attraversare a piedi il cammino che porta a Monte Armidda passando per l’Osservatorio Astronomico e ammirare i Tacchi d’Ogliastra, il monumento naturale Perda ‘e Liana e sentire i profumi della montagna. Una festa in cammino che raggiungerà i 1200 metri s.l.m. per poi ridiscendere verso il lago Flumendosa e visitare il sito archeologico del Bosco Selene.

USSASSAI

Alle h 17.00 Ussassai sarà protagonista di una visita a tema cultura, turismo e identità del territorio. Tra cibo e artigianato in una passeggiata tra le vie del paese sarà possibile conoscere le case antiche e vivere le usanze profondamente radicate nel centro montano, plasmate dalla tradizione e dalla consapevolezza della qualità che dà senso all’accoglienza. L’occasione godrà di una guida d’eccezione: il sindaco del paese Francesco Usai.

Ussassai e la sua natura è senza dubbio uno dei “piatti forti di IT.A.C.A, i suoi abitanti sono una delle ricchezze che richiamano l’interesse dei visitatori appassionati delle bellezze naturali e della buona tavola. Dopo la visita guidata quando il tramonto delle ultime sere d’estate lascerà spazio alla notte, nelle case di alcuni ussassesi sarà possibile consumare una cena a base di prodotti locali e cogliere l’occasione di assaporare un’offerta culinaria unica che si iscrive all’interno di un’esperienza esclusiva, da vivere con gli occhi e con il cuore, tra specialità tradizionali, pietanze tipiche, protagoniste assolute sotto un cielo stellato che farà da sfondo ai racconti della vita di chi vive Ussassai.